Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il cadavere di un uomo è stato trovato nel primo pomeriggio dai carabinieri dopo che martedì la famiglia ne aveva denunciato la scomparsa. Si tratta di Sebastiano Sambasile, cinquantaquattro anni, fratello di Alfio, indicato dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Catania come un esponente di spicco del clan Nardo e attualmente sottoposto al regime del 41bis. I carabinieri cercavano dalla serata di ieri il cinquantaquattrenne, appunto da quando i familiari ne avevano denunciato la scomparsa. Il corpo senza vita di Sambasile, che a quanto si apprende non presenterebbe segni di violenza apparente, è stato ritrovato oggi, mercoledì 10 luglio, in contrada Reina, alla periferia di Lentini, nella provincia siciliana di Siracusa.

Il cadavere trovato a pochi metri dall'auto: potrebbe trattarsi di omicidio – Le ricerche condotte dai carabinieri, avviate martedì sera, sono state effettuate anche con un elicottero che alla fine ha individuato il cadavere dell'uomo. Il corpo si trovava a poche centinaia di metri dall'autovettura della vittima. Al momento non sono state rese note le cause della morte: sarà l'ispezione cadaverica del medico legale a stabilirle anche se, a quanto si apprende finora, secondo gli investigatori potrebbe trattarsi di un omicidio. Indagini in corso dal Nucleo investigativo di Siracusa, Augusta e i Carabinieri di Lentini.