Erano tutti in fila, a distanza di un metro l’uno dall’altra e con mascherine e guanti come previsto dalle norme anti Coronavirus, ad attendere il proprio turno al supermercato. Ma ad un certo punto è arrivato lui: senza nessun dispositivo di protezione, li ha superati tutti ed è entrato. Come se nulla fosse. Protagonista un 59enne di Spinea che ha seminato il caos in un supermercato della zona, come riporta Venezia Today. Come se non bastasse, l'uomo, oltre ad inveire contro le persone in fila che lo avevano chiaramente rimproverato, si è poi scagliato contro i carabinieri intervenuti subito sul posto. A nulla sono valsi gli inviti dei militari dell’Arma ad allontanarsi. Il 59enne, anzichè tranquillizzarsi, ha preferito insultarli. Per questo si è beccato giustamente una denuncia per resistenza, violenza a pubblico ufficiale e oltraggio.

Sono numerose negli ultimi giorni le storie analoghe a quella avvenuta a Venezia. Solo ieri un terribile episodio si è verificato in un supermercato a Pescara. Un uomo a cui era stato chiesto di uscire dall'esercizio commerciale perché era senza mascherina, si è reso protagonista di una brutale aggressione nei confronti di un addetto alla sicurezza. Inizialmente è uscito dal supermarket, ma poco dopo è tornato, ha insultato l'uomo che lo aveva mandato via e lo ha accoltellato. L'aggressore, un senegalese di 32 anni già noto alle forze dell'ordine, è stato bloccato dalla Polizia e arrestato.