Sarà un lunedì all'insegna del sole al Nord e della pioggia al Sud quello che ci aspetta domani, 23 novembre. Secondo le previsioni meteo, infatti, l'Italia appare spaccata a metà dal punto di vista climatico. Grazie al ritorno dell'alta pressione, gran parte del Paese sarà avvolto da una certa stabilità, anche se soprattutto nelle regioni settentrionali non mancheranno le gelate mattutine. Attenzione, invece, agli strascichi del maltempo in quelle meridionali, in particolare su Calabria, già pesantemente colpita dalle piogge degli ultimi giorni, sulla Sicilia e su parte della Campania. Ecco, di seguito, nel dettaglio che tempo farà nelle prossime ore.

Previsioni lunedì, allerta meteo su Calabria e Sicilia

Secondo le previsioni di domani, lunedì 23 novembre, il meteo si manterrà tranquillo e in gran parte soleggiato su molte regioni d'Italia specialmente al Centro e al Nord, dove sono comunque da segnalare possibili banchi di nebbia notturni e il freddo nelle prime ore del mattino quando sulla Val Padana e nelle vallate interne del Centro dove si potranno ancora registrare estese gelate. Nonostante l'aumento della pressione, il Sud dovrà fare ancora i conti con il maltempo. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che integra ed estende quella diffusa ieri. A partire dalle prime ore di lunedì sono previste precipitazioni diffuse, che localmente potranno essere anche molto intense e accompagnate da fulmini, grandinate e forti raffiche di vento, su Sicilia e Calabria. Il Dipartimento ha anche valutato per la giornata di domani una allerta arancione su gran parte del settore ionico della Calabria e sulla Sicilia orientale.

Cosa succede nel resto della settimana

La situazione meteorologica resterà stabile al Nord almeno fino a giovedì prossimo per effetto dell'arrivo dell'alta pressione. A partire dal 26 novembre si comincia a segnalare copertura nuvolosa consistente su Sardegna, Sicilia e Calabria con deboli precipitazioni sui relativi versanti orientali delle due isole e qualche piovasco sulle zone ioniche calabresi; bel tempo altrove seppur con estese nebbie al mattino su Valpadana e nubi in aumento serale sulle regioni centrali. Poi, a partire dal weekend, è atteso un graduale peggioramento della situazione, con nuvolosità in aumento su tutte le regioni centro settentrionali con fenomeni su Sardegna ed aree tirreniche centrali.