Una nuova allerta alimentare che riguarda anche l'Italia è stata lanciata nelle scorse ore dal RASFF, il Sistema rapido di allerta europeo che consente di condividere tra le varie autorità nazionali le informazioni relative a gravi rischi per la salute derivanti da alimenti e mangimi. Questa volta l'avviso è relativo ad alcuni lotti di mortadella con pistacchio prodotta in Italia e ritirata dal mercato dalle autorità francesi dopo la scoperta della presenza di Listeria in alcuni campioni sottoposti a test.  Per ordirne delle autorità di Parigi, infatti, il prodotto in questione è stato ritirato dagli scaffali dei negozi locali in via precauzionale dopo i test effettuati  il 24 settembre scorso e i cui risultati hanno fatto segnare una quantità di batteri di 90 CFU/g. Di conseguenza la Francia ha prontamente attivato il RASFF con una notifica del 05.10.2018.

Sulla segnalazione al momento sono ancora in corso le verifiche  delle autorità con ulteriori test e per questo le informazioni sulla distribuzione, sui lotti e la produzione  sono ancora coperte dall’attività investigativa. Si sa però che il motivo del ritiro è una contaminazione da Listeria monocytogenes, responsabile della patologia detta listeriosi, una malattia che può portare a  pericolosi disturbi gastrointestinali tipici delle intossicazioni alimentari ma può sfociare, per i soggetti a rischio,  come le persone immunodepresse, in malattie sistemiche ben più gravi. Come sottolinea Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, anche se l'Italia è stata avvertita perché la mortadella è sta prodotta nostro Paese, al momento non si sa ancora se il lotto oggetto del ritiro francese  sia stato venduto anche in Italia.