68 CONDIVISIONI
Oroscopo del giorno

Plutone entra in Acquario fino al 2044: il significato e gli effetti su tutti i segni zodiacali

Plutone entra in Acquario il 21 gennaio 2024 alle 2:00 del mattina: è un grande passaggio di astrologia mondiale. Una nuova apertura sociale ai valori dell’era dell’Acquario. Ecco il significato di questo passaggio e gli effetti sui segni zodiacali.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Ginny Chiara Viola
68 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Oroscopo del giorno

Il 21 gennaio 2024 intorno alle due del mattino (ora italiana) Plutone entrerà, di nuovo, nel segno dell’Acquario. A parte un ultimo piccolissimo passetto indietro al grado 29 (l’ultimo) del segno del Capricorno, tra settembre e novembre 2024, possiamo dire che Plutone in Acquario resterà fino al 2044. Plutone è il pianeta più lento di quelli considerati dall’astrologia e che ritroviamo nel cerchio dello zodiaco: per compiere una completa rivoluzione ci mette circa 248 anni!

L’ingresso di Plutone nel segno dell’Acquario è importante sia dal punto di vista del normale passaggio dei pianeti lenti da un segno zodiacale all’altro, sia perché va ad accelerare gli sviluppi dell’era dell’Acquario, nella quale stiamo entrando con altalenanti andature, già dagli anni '60.

Il significato di Plutone in Acquario dal 21 gennaio 2024

Procediamo con ordine: i pianeti lenti nel cerchio dello zodiaco sono tre (Plutone, Nettuno e Urano) e proprio perché si muovono lentamente, spesso il loro passaggio da un segno zodiacale ad un altro va a modificare le caratteristiche generazionali, sia delle persone sia della società e dei suoi eventi. Ogni generazione può essere raccontata, dal punto di vista delle caratteristiche astrologiche simboliche, anche a partire dalla posizione dei tre pianeti lenti. Plutone, astronomicamente parlando, è stato declassato a pianeta nano ma a livello simbolico mantiene inalterata la sua funzione.

Dopo 15 anni di Plutone nel segno del Capricorno, che ha portato all’esasperazione dei valori dell’ambizione, del potere, dell’io forte e determinato, Plutone in Acquario si apre al cambiamento, all’innovazione, alla collaborazione, pur senza perdere le singole individualità. Dove Plutone in Capricorno era più tradizionale, anche a livello di obiettivi e figure sociali, Plutone in Acquario sarà decisamente più aperto, libero, di ampie vedute.

Gli effetti di Plutone in Acquario su tutti i segni zodiacali

Sui singoli Plutone si fa sentire ma solo se crea un aspetto importante con uno dei nostri pianeti personali radix: è sempre un transito di grandissima rivoluzione. Plutone sarà a sfavore quindi dei nati nei primi tre giorni di Toro (dal 20 al 23 aprile), Leone (dal 22 al 25 luglio) e Scorpione (dal 22 al 25 ottobre). Sarà invece a favore dei nati nei primi 3 giorni di Gemelli (dal 21 al 24 maggio) e Bilancia (dal 23 al 26 settembre). Ad averlo congiunto e quindi a dover affrontare un cambiamento profondo ma innovatore saranno i nati tra il 20 e il 23 gennaio.

Per quanto riguarda invece l’era dell’Acquario dobbiamo fare una premessa: le ere astrologiche durano 2000 anni e nel passaggio da un’era a quella successiva impieghiamo circa 200 anni. Con gli anni '60 abbiamo iniziato il lungo passaggio dall’era dei Pesci all’era dell’Acquario. Un’era, durando così tanto, non può essere esplicativa dei singoli eventi che avvengono durante tutto il periodo ma soltanto delle macro tendenze che iniziano proprio a svilupparsi a partire da questo periodo di passaggio. Nell’era dell’Acquario si amplificheranno l’innovazione tecnologica, tutto quello che ha che fare con il web, il metaverso e le interazioni attraverso di esso, le lotte per i diritti civili e le libertà di tutti, l’importanza dello spazio lasciato ai singoli individui nella loro espressione, la condivisione e il gruppo anche una spiritualità più intima, con il nostro io al centro. Anche la conquista dello spazio avrà sempre meno confini.

Ovviamente Plutone in Acquario ha anche i suoi lati ombra che si potranno intravedere sia nell’immediato sia lungo tutta questa era astrologica. Parliamo per esempio dell’eccesso di importanza e spazio dati alle macchine rispetto all’uomo, della possibilità di perdere una parte importante dei rapporti umani, della velocità troppo spesso usata come unico tempo possibile. A tutti questi aspetti ovviamente dovremo stare attenti.

68 CONDIVISIONI
1757 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni