È via da quasi due anni senza dare sue notizie. La famiglia di Pier Paolo Dionisi, padre di tre bimbe, sta ormai perdendo le speranze di vederlo tornare. Partito da Chieti il 31 gennaio 2019, per andare a cercare un lavoro stabile all'estero, ha diradato pian piano i contatti con la famiglia fino a sparire completamente. Dionisi, trentasei anni, ha avuto l'ultimo contatto con Clara, la sua compagna, il 9 luglio 2019, dal numero italiano, poi  avendo spiegato di aver cambiare sim con una scheda belga, non ha più sue notizie. "Non ha dato il numero a nessuno della famiglia – racconta la sorella – e da allora non si è più fatto sentire. Siamo troppo preoccupati e vogliamo trovarlo a tutti i costi".

Clara si è rivolta a Chi l'ha visto per rivolgere un appello a Pier Paolo o a chiunque fosse a conoscenza d'informazioni utili a rintracciarlo. Nel corso del servizio sono stati fatti ascoltare anche i messaggi audio che Pierpaolo ha inviato alla compagna. Parole d'affetto, di nostalgia, promesse e progetti che non ha potuto realizzare. Le figliolette, che crescono senza il padre, non sanno che è oggi è una persona scomparsa, credono che sia via, all'estero, per guadagnare denaro per la famiglia. La compagna, rimasta sola, provvede alle sue esigenze con il reddito di cittadinanza e con l'aiuto dei parenti. "Vorremmo solo sapere se sta bene" dice il padre di Pier Paolo con le lacrime agli occhi, davanti alle telecamere di Rai3. Il timore è che il 36enne non possa più mettersi in contatto con la famiglia e che gli sia accaduto qualcosa. Per questo, dalla trasmissione hanno rinnovato l'appello a chiunque abbia informazioni utili a ricostruire i suoi spostamenti.