Nonostante l'arrivo del vaccino anti Covid, dovremo comunque continuare a rispettare le misure di sicurezza per evitare la diffusione del contagio, dall'uso delle mascherine al distanziamento fino all'igiene personale. E dovremmo farlo almeno per tutto il 2021. Anno nuovo, dunque, ma vecchie regole per sconfiggere la pandemia di Covid-19 mentre procedono le campagne di vaccinazione in tutto il mondo. Su questo tutti gli scienziati e gli esperti concordano. L'ultimo, in ordine temporale, a spiegare il perché di questa situazione è stato Walter Ricciardi, consigliere personale del ministro della Salute, Roberto Speranza.

"L'arrivo del vaccino anti-Covid in Italia non deve significare una riduzione delle misure che fino ad oggi abbiamo seguito, almeno fino a quando non avremo raggiunto l'immunità di popolazione e questa dipende dalla velocità con la immunizzeremo. Quindi per buona parte del 2021 dovremmo rispettare le misure", ha precisato Ricciardi all'Adnkronos Salute. Prima di lui anche Andrea Crisanti, docente di microbiologia all'Università di Padova, aveva sottolineato che "si dovrà continuare con le misure anti contagio che tutti noi conosciamo non dico fino al '44milionesimo' vaccinato, perché l'effetto scudo della vaccinazione si comincerà a sentire anche prima", facendo riferimento al fatto che l'obiettivo dell'immunità di gregge non è dietro l'angolo, dato che "è realistico pensare che si possa raggiungere solo per fine 2021".

A loro ha fatto eco Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano. "La mascherina, come minimo, ce la terremo fino alla fine del 2021", ha detto intervenendo qualche giorno fa a Un giorno da pecora su Rai Radio 1. L'arrivo dei vaccini anti Covid-19, ha sottolineato l'esperto, "non significherà che automaticamente potremo smettere di rispettare le misure anti-contagio. Il 2021 sarà un anno in cui con i vaccini riusciremo a contenere meglio la malattia. L'opportunità di una vaccinazione di massa ha anche una valenza economica, perché le nazioni che riusciranno più rapidamente ad arrivare a un alto livello di vaccinazione" in termini di copertura "potranno far ripartire più rapidamente l'economia", ma è ancora presto per mettere da parte mascherine e distanze.