Auto ribaltata a Pisa (fonte: Vigili del Fuoco).
in foto: Immagine di repertorio.

Notte di inferno sulla SS 434 Transpolesana, in provincia di Verona, dove a causa del ghiaccio sulla strada e della ridotta visibilità legata alla nebbia a seguito del maltempo delle ultime ore ha provato una serie di incidente che provocato non pochi disagi agli automobilisti per quanto riguarda il traffico. Lo scontro più grave è quello avvenuto a Legnago intorno alle 23.40 all'altezza del chilometro 40 tra due camion, per cause che sono ancora in via di accertamento, e che ha causato la morte del 37enne conducente di uno dei due mezzi pesanti. Ferito in maniera lieve invece l'altro. Secondo i primi accertamenti, è possibile che le avverse condizioni meteorologiche abbiano contribuito all'impatto. Sul posto 118, vigili del fuoco e polizia stradale per tutti i rilievi del caso.

Per questo, la carreggiata nord della statale in direzione Verona alle 8 di questa mattina, venerdì 13 dicembre, era ancora chiusa con uscita obbligatoria a Vangadizza. Regolare invece la circolazione in direzione Rovigo, dove sono entrati in funzione i mezzi spargisale per ripulire la strada. Ancora prima, attorno alle 22.30 di ieri, in un tamponamento in questo caso fra auto, è rimasta ferita un'altra persona, ma in modo non grave, che è stata trasferita in codice verde all'ospedale di Legnago per precauzione.