Come ogni anno è sfida aperta per la gara al primo nato dell'anno: sono tantissimi i bimbi che hanno visto la luce questa notte e tanti altri la vedranno nel resto della giornata. Ma se si è arrivati fino alla notte del 1 gennaio, perché non provare a primeggiare su tutti? E allora, come di consueto, è scattata la gara rilanciata anche dai social. Quest'anno il vincitore è in dubbio fino all'ultimo, perché a contendersi il primato sono due neonati che hanno spaccato il secondo: Alessandro, partorito nell'ospedale Cristo Re di Roma un secondo dopo la mezzanotte – alle 00:00:01. Il bimbo sta bene, pensa 4,1 chili e "ha immediatamente salutato il 2021 con un meraviglioso vagito", racconta l'equipe medica.

Ma allo scoccare della mezzanotte – quando l'orologio digitale segnava le 00:00:00 – ha visto la luce Ilary, bimba di 3,5 chili nata nel reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale Panico di Tricase, in Salento. La ginecologa Simona Alcaino, che lavora nella struttura salentina, ha festeggiato l'arrivo della bimba con un post sui social, subito diventato virale. Nella foto si vede l'orario esatto del parto, cioè mezzanotte in punto, mentre la scritta "ps" sta per "parto spontaneo".

A Roma è nata anche la piccola Aurora, pochi secondi dopo la mezzanotte alla casa di cura Santa Famiglia di Roma. Il commento della direttrice della struttura, Donatella Possemato, è carico di significato: "La nascita di Aurora rappresenta oggi più che mai una luce di speranza in un periodo di grande dolore per l'intera umanità". A Milano invece è Alessio il primo nato dell'anno, alla clinica Mangiagalli. A festeggiare l'arrivo del bimbo è stato in primis il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha fatto gli auguri ai genitori con un post su Facebook.