166 CONDIVISIONI
23 Ottobre 2022
15:58

Morte Martina Rossi, da domani Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi tornano in semilibertà

Da domani, lunedì 24 ottobre, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, condannati in via definitiva a tre anni di reclusione per tentata violenza sessuale di gruppo ai danni della studentessa genovese Martina Rossi, torneranno in semilibertà come disposto dal tribunale di sorveglianza di Firenze.
A cura di Ida Artiaco
166 CONDIVISIONI
Martina Rossi.
Martina Rossi.

Torneranno in semilibertà domani, lunedì 24 ottobre, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, condannati in via definitiva a tre anni di reclusione per tentata violenza sessuale di gruppo ai danni della studentessa genovese Martina Rossi.

La ragazza morì a 20 anni, il 3 agosto 2011, precipitando dalla terrazza di una camera d'albergo, a Palma di Maiorca, in Spagna, volendo sfuggire ai due che alloggiavano nella stessa struttura, secondo i giudici.

La Cassazione condannò Albertoni e Vanneschi spiegando in sentenza che "l'unica verità processuale che risulta trovare conferma nella valutazione dei molteplici indizi esaminati risulta essere quella del tentativo di violenza sessuale". Le loro difese invece hanno sempre sostenuto che Martina si sia suicidata, richiamandosi in particolare alle dichiarazioni di una cameriera spagnola, unica testimone oculare, che riferì di aver visto la ragazza cadere dopo aver "preso lo slancio".

Ebbene, Albertoni e Vanneschi usciranno così durante il giorno dal carcere di Arezzo per iniziare il percorso di semilibertà così come disposto dal tribunale di sorveglianza di Firenze. Lavoreranno entrambi con i genitori per poi rientrare a sera nella struttura detentiva, dove si erano costituiti lo scorso 8 ottobre.

Una decisione, questa, che aveva fatto infuriare il papà di Martina, Bruno Rossi: "La semilibertà concessa agli assassini di mia figlia è un mezzo premio non meritato. Sarei stato più felice se fossero rimasti in carcere e mi chiedo: quali lavori potranno fare? Uno correva in moto, l'altro non mi risulta abbia mai lavorato", aveva commentato lo scorso 8 ottobre, aggiungendo: "Sono profondamente rattristato ma almeno non hanno avuto i lavori di pubblica utilità, anche perché non hanno fatto niente per meritarselo. Anche per questo continuerò la mia battaglia per cambiare le leggi che permettono ciò anche per certi reati. A novembre lanceremo l'associazione Martina Rossi assieme ad alcuni giuristi".

166 CONDIVISIONI
Dove comprare Le otto montagne, il libro da cui è tratto il film con Luca Marinelli e Alessandro Borghi
Dove comprare Le otto montagne, il libro da cui è tratto il film con Luca Marinelli e Alessandro Borghi
Nessuno sapeva fosse malata, crisi di ipertermia maligna durante l’anestesia: bimba di 6 anni salvata
Nessuno sapeva fosse malata, crisi di ipertermia maligna durante l’anestesia: bimba di 6 anni salvata
Rider bloccato in strada e buttato a terra da 8 persone per 100 euro: l’aggressione a Campi Bisenzio
Rider bloccato in strada e buttato a terra da 8 persone per 100 euro: l’aggressione a Campi Bisenzio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni