105 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Novembre 2022
10:24

Monitoraggio covid Iss: tornano a salire incidenza del contagio, indice Rt e ricoveri

Nell’ultima settimana, i tre indicatori presi in esame dal consueto monitoraggio dell’Iss per monitorare la situazione della pandemia covid in Italia fanno segnare cifre in netto aumento.
A cura di Antonio Palma
105 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Tornano a salire incidenza del contagio covid, indice Rt e ricoveri ospedalieri. Nell’ultima settimana, infatti, i tre indicatori presi in esame dal consueto monitoraggio dell’Iss per vagliare la situazione della pandemia covid in Italia fanno segnare cifre in netto aumento.

Nel dettaglio, il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute, per la settimana dal 5 novembre al 17 novembre, segnala una incidenza settimanale a 353 casi Covid ogni 100.000 abitanti, contro i 307 della settimana scorsa, mentre l'indice Rt medio sui casi sintomatici nel periodo 26 ottobre-8 novembre sale a 0,88 dallo 0,83 della settimana precedente.

L’incidenza si conferma così in aumento ma con numeri settimanali in crescita ulteriore. L’Rt invece, con un range 0,74-1,19, è in leggero aumento ma resta al di sotto della soglia epidemica.

Questa settimana cattive notizie anche sul fronte di ricoveri con numeri in crescita sia nei normali reparti sia in terapia intensiva. Il tasso di occupazione in terapia intensiva infatti sale al 2,5% secondo la rilevazione giornaliera del ministero della Salute al 17 novembre rispetto al 2% del 10 novembre. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale arriva all’11% rispetto al 10% della rilevazione precedente.

A livello regionale, una sola Regione è classificata a rischio alto, 12 moderato e 8 basso. Undici Regioni riportano almeno una allerta di resilienza, due riportano molteplici allerte di resilienza. Sono tre le Regioni che registrano un'occupazione dei reparti di area medica da parte di pazienti Covid sopra la soglia di allerta fissata al 15%: Liguria (al 17,8%), Umbria (al 30,4%) e Valle d'Aosta (al 16,4%). Il valore più alto dell'incidenza dei casi di coronavirus si registra invece in Veneto, con 636,3 casi ogni 100mila abitanti,

105 CONDIVISIONI
32124 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni