A fine settembre arriva l'autunno, e non solo dal punto di vista astronomico. Secondo le ultime previsioni meteo, infatti, già da domenica 22 settembre si assisterà ad un decisivo cambio di rotta climatico su tutta Italia, quando il caldo e il sole lasceranno lo spazio a piogge e temporali che potrebbero trasformarsi in veri e propri nubifragi su alcuni territori della Penisola. La perturbazione in discesa dal Nord Europa si abbatterà prima sulle regioni del Nord Ovest e su quelle centrali tirreniche, dove sono attesi anche fenomeni intensi, come grandine e raffiche di vento, e via via su quelle del Centro Sud, in particolare su Lazio e Toscana. Tuttavia, non è ancora il momento di salutare definitivamente l'estate: a partire da martedì 24 settembre ci sarà un breve ritorno dell'alta pressione con le temperature di nuovo in lieve aumento.

Meteo, nel weekend arriva l'autunno: le regioni a rischio maltempo

Se è vero che l'equinozio d'autunno è previsto per il 23 settembre, dal punto di vista climatico la nuova stagione potrebbe cominciare prima. Già da domenica 22, infatti, secondo le ultime previsioni, arriverà sull'Italia una perturbazione con piogge e temporali da Nord a Sud. "Dopo l'impulso instabile delle ultime ore – ha spiegato il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara – avremo una breve parentesi anticiclonica con tempo più soleggiato fino a sabato compreso e temperature diurne gradevoli e in linea con le medie o lievemente al di sopra. Poi una nuova perturbazione atlantica raggiungerà l'Italia domenica". Le regioni più a rischio per il maltempo sono quelle a Nord Ovest, dal Piemonte alla Lombardia, insieme a quelle centrali tirreniche. Sono attesi fenomeni intensi e locali nubifragi in particolare tra Liguria di levante, Toscana e Lazio, mentre al momento ci sarà poco o nulla al Sud con un aumento della nuvolosità e qualche sporadico piovasco tra Campania e Molise".

Meteo prossima settimana: lunedì nubifragi, martedì cambia tutto

Sempre secondo le previsioni, lunedì 23 settembre, giorno in cui ufficialmente comincia l'autunno, il maltempo si concentrerà sul Nord Est, tra Trentino e Veneto, acquazzoni e temporali sparsi, che però interesseranno anche il Centro Sud e in particolare il versante tirrenico. Pioggia più occasionale sui territori adriatici dove ci sarà spazio per maggiori aperture; poco o nulla su Sardegna e area ionica. La perturbazione, tuttavia, già martedì abbandonerà l'Italia con un lieve miglioramento delle condizioni meteo salvo ultime note instabili al Sud. Nei giorni a seguire la Penisola dovrà ancora fare i conti con il passaggio in contemporanea di alta pressione e fronti atlantici, che porterà a un tempo piuttosto dinamico associato a momenti soleggiati intervallati da qualche passaggio piovoso, più probabile al Nord.