Temperature su fino a 20 gradi centigradi per tutta la settimana. Secondo le previsioni meteo, i venti di Scirocco che soffieranno nelle prossime ore sull'Italia saranno i responsabili di una vera e propria svolta a livello meteorologico, dal momento che il freddo dei giorni scorsi lascerà il passo ad un caldo anomalo da Nord a Sud che resisterà almeno fino a venerdì 20 dicembre. Non mancheranno le piogge, che anzi aumenteranno proprio con il crescere delle temperature e interesseranno soprattutto il Nordovest nelle giornate tra martedì e mercoledì, con i riflettori puntati sulla Liguria e sulla Sardegna, complice un vortice ciclonico in arrivo dal Nord Africa. Poi a partire dal weekend, l'ultimo prima delle feste di Natale, tornerà il maltempo, come già aveva anticipato Fanpage.it grazie alle previsioni del colonnello Mario Giuliacci, con pericolo di alluvioni in Piemonte e neve abbondante sulle Alpi sopra i 1200 metri.

Meteo, caldo anomalo tra mercoledì e giovedì: ecco dove

Secondo le ultime previsioni meteo, dunque, l'inverno lascerà per qualche giorno l'Italia, dove tornerà un caldo anomalo dovuto ai venti di Scirocco per tutta la prossima settimana. Fino a martedì 17 dicembre proprio le alte temperature, che al Centro Sud potrebbero arrivare a toccare quota 20 gradi centigradi, mentre al Nord si fermeranno sui 18, sono previste anche piogge che interesseranno principalmente il Nordovest, soprattutto la Liguria e Genova. Da mercoledì giungerà poi dal Nord Africa un vortice ciclonico che farà peggiorare fortemente il tempo sulla Sardegna, con rovesci temporaleschi ancora sul Nordovest e l’arco alpino, dove la neve, a causa dei venti più miti meridionali, scenderà sopra i 1600 metri circa. Piogge anche su Sicilia e Calabria, mentre nella giornata di giovedì 19 dicembre si prevede una giornata a tratti instabile con precipitazioni soprattutto al Nord e su Lazio e Campania. In queste giornate le temperature saliranno di parecchi gradi sopra la media del periodo.

Da venerdì cambia tutto e torna il maltempo

Ma il caldo anomalo, con le temperature molto al di sopra della media stagionale, non è destinati a durare a lungo. Da venerdì 20 dicembre, infatti, cambierà tutto e tornerà il maltempo accompagnato da un sensibile calo termico soprattutto al Nord. Ancora venti di Scirocco soffieranno su tutti i bacini e piogge abbondanti o molto abbondanti interesseranno Piemonte e Liguria, dove ci sarà il rischio concreto di alluvioni. La neve cadrà abbondante sulle Alpi sopra i 1200 metri circa, con possibili gelate in pianura soprattutto in mattinata e temporali ci saranno anche su Toscana, Lazio e infine Campania. Il tutto in attesa della settimana di Natale quando le temperature torneranno ad essere più gradevoli".