I carabinieri stanno indagando, su quanto accaduto nella notte in centro a San Benedetto del Trento, in provincia di Ascoli, in via Mazzocchi, dopo che una decina di ragazzi provenienti dalla provincia di Terni, è finita al Pronto soccorso dell’ospedale locale con contusioni e ferite. I fatti sono avvenuti alle 4 del mattina. Come si legge su Terni In Rete, ad essere preso di mira, in particolare, un ragazzo gay, poi in suo aiuto sono arrivati tutti gli amici.  Sono stati picchiati, sia all’interno del locale che fuori da un altro di gruppo di giovani del luogo.

Cosa è accaduto a San Benedetto del Tronto

I carabinieri hanno ascoltato la loro testimonianza e stanno cercando di ricostruire l’accaduto per capire se si sia trattato effettivamente di un’aggressione o di una rissa. Uno dei fatti attestati è che tra le conseguenze dell’episodio di violenza c’è stato anche un vero e proprio inseguimento a piedi fino a via Laberinto dove un giovane avrebbe anche tentato di sfondare a calci una porta. Nel frattempo erano stati chiamati i militari dell’Arma da uno di loro. Al loro arrivo gli aggressori si sono dati a precipitosa fuga. “Sembravano pazzi furiosi” ha raccontato uno dei ragazzi aggrediti.

Il precedente

Solo qualche settimana, sempre sulla riviera adriatica, si era consumata un’altra aggressione a sfondo omofobo. Vittima un ragazzo molisano di 25 anni che stava passeggiando sul lungomare insieme al fidanzato, e che è stato sommerso da una scarica di pugni al volto che gli hanno provocato una frattura della mascella. Uno dei presunti aggressori e stato poi identificato e denunciato.