Bufere, nubifragi, trombe d’aria. Il maltempo nelle ultime ore ha colpito pesantemente l’Italia e agli allagamenti e disagi registrati in gran parte del Centro-Nord si aggiungono anche i nubifragi che stanno imperversando in gran parte del Centro. Si contano anche delle vittime: sabato un’atleta norvegese è stata colpita e uccisa da un fulmine durante la Suedtirol Ultra Skyrace, una gara di corsa in montagna con partenza e arrivo a Bolzano. La gara era interrotta proprio a causa delle avverse condizioni meteorologiche, ma il gruppo di cui la donna faceva parte si trovava in una zona isolata e non era ancora stata informata dello stop. Un’altra vittima si registra nel Lazio: si tratta di una donna morta la notte scorsa dopo essere stata sbalzata via con la sua auto a Fiumicino, comune del litorale laziale alle porte di Roma. Nella Capitale, inoltre, sono segnalati allagamenti nelle stazioni della linea A della metropolitana Repubblica e Cipro.

Maltempo, una vittima ad Arezzo

Un uomo è morto ad Arezzo, altra città pesantemente colpita dal maltempo di queste ore. La vittima è un settantaduenne residente nella zona di Olmo che era stato dato per disperso ieri sera dai familiari. L’uomo non era rientrato a casa e a quel punto erano scattate le ricerche alle quali ha preso parte anche la Polizia Locale. La sua auto era stata ritrovata vuota nei pressi di un sottopasso delle Ristradelle. Probabilmente stava facendo ritorno a casa quando è stato investito dall'ondata di acqua. Il corpo senza vita dell’uomo è stato ritrovato questa mattina, pochi minuti dopo le 8, in un canale di scolo nella zona del campo sportivo di Olmo non lontano dalla propria auto. Grossi i disagi ad Arezzo e in provincia a causa del maltempo: alcune persone sono state evacuate a Pieve a Quarto per lo smottamento di un terreno e altre sono state allontanate da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto. Il sindaco Alessandro Ghinelli ha invitato la popolazione a non uscire di casa. Problemi ieri anche nella provincia di Firenze dove oltre 200 persone hanno avuto problemi con l’energia elettrica. Per oggi, domenica 28 luglio, la Protezione Civile ha diramato un'allerta arancione per Lombardia, Veneto, Liguria e Lazio e una gialla per altre 14 regioni.