Ancora lutto a Lecce per la morte di Luna Benedetto, promessa della danza morta a soli 15 anni in seguito ad un incidente stradale. Come riporta il Quotidiano di Puglia, sarà vestita da ballerina al funerale, che sarà celebrato giovedì pomeriggio presso il Duomo dal vescovo della città salentina, monsignor Michele Seccia. Sarà presente alle esequie anche il papà Massimo, noto avvocato, che negli ultimi mesi era stato costretto a stare lontano dalla famiglia, in Marocco, a causa dell'emergenza Coronavirus. Raggiungerà l’Italia questo mercoledì con un volo di linea e potrà, per l’ultima volta, riabbracciare la sua bambina insieme alla moglie, alla gemella di Luna e ad altri due figli.

Luna, che stava per sostenere un provino per entrare nel corpo di ballo de La Scala, era sullo scooter insieme ad un amico quando domenica sera sul viale dello Stadio sono stati entrambi travolti da un'auto. Il ragazzo si è salvato, anche se resta ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale cittadino, ma lei è deceduta quasi sul colpo. In mano avevano ancora le pizze appena ritirate per una cena tra amici organizzata a casa. Mancavano solo 800 metri per arrivare a destinazione. Alla guida delle vettura c'era un 39enne che li ha centrati in pieno. Gli esami tossicologici effettuati sul conducente dell'auto hanno dato esito negativo: non aveva assunto sostanze stupefacenti né alcol. Avrebbe detto di non averli proprio visti, secondo quanto riporta la stampa locale. È stata, intanto, aperta un'inchiesta e si sta lavorando per estrapolare le immagini del tragico scontro dalla dash cam installata nel cruscotto dell'auto protagonista del sinistro. Il pm Alessandro Prontera ha affidato l’incarico ad un consulente per esaminare le riprese e documentare esattamente il momento dello scontro frontale- laterale che è costato la vita ad una giovanissima.