Roberto Zagni, nel riquadro a sinistra. A destra il consigliere Francesco Gazzetti
in foto: Roberto Zagni, nel riquadro a sinistra. A destra il consigliere Francesco Gazzetti

Tragedia questa mattina a Livorno, dove Roberto Zagni – un pensionato di 73 anni – è stato travolto e ucciso da un suv alla cui guida c'era il consigliere regionale del Partito Democratico Francesco Gazzetti. L'incidente mortale è avvenuto intorno alle 8 su viale Boccaccio, all'angolo con via Lopez, e la polizia municipale sta in queste ore ricostruendo l'esatta dinamica della tragedia anche per accertare anche eventuali responsabilità. La vittima, un volontario della Misericordia di Montenero,  è stata sbalzata dalla sella del motociclo contro la portiera dell'auto e poi a terra. Gazzetti, che aveva appena accompagnato sua figlia a scuola, si è subito fermato per prestare soccorso ma l'anziano non ha più ripreso conoscenza ed è morto. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani e una ambulanza del 118.

Gazzetti, livornese, è stato rieletto consigliere regionale nelle elezioni amministrative toscane dello scorso 20 e 21 settembre. I suoi colleghi del Partito Democratico l'hanno descritto come "profondamente scosso" per l'incidente di cui è stato protagonista. Lui stesso ha scritto un post su Facebook: "Stamani in un incidente stradale nel quale sono coinvolto ha perso la vita un uomo. È accaduto a Livorno. È una giornata tragica e tremenda e non ci sono parole in grado di descriverla. Ai familiari della persona che ha perso la vita va il mio più profondo e totale cordoglio così come a tutti i suoi conoscenti e amici e all'associazione di volontariato alla quale apparteneva. Sono ore durissime e drammatiche e il mio pensiero è rivolto soltanto a loro".