4.813 CONDIVISIONI
26 Luglio 2022
13:50

Lega e abbandona la cagnolina davanti al figlio in lacrime: ora Kira sta bene e cerca una famiglia

È stata denunciata la donna che abbandonò il suo cane, legandolo a un palo, a Foggia. Come l’Enpa che aveva denunciato il caso, anche l’associazione Era Ambiente Nita si costituirà parte civile.
A cura di Susanna Picone
4.813 CONDIVISIONI
ERA Ambiente Laboratorio Verde – Nucleo Intervento Tutela Ambiente Foggia
ERA Ambiente Laboratorio Verde – Nucleo Intervento Tutela Ambiente Foggia

Kira sta bene e ora cerca una nuova famiglia. Si tratta della cagnolina che lo scorso giugno fu abbandonata dalla sua padrona a Foggia. Una scena terribile ripresa da un cellulare: la donna, una foggiana di 26 anni, lasciò la cagnolina di due anni legandola a un palo in via Grecia. Con lei c’era anche il figlio in lacrime, che evidentemente non riusciva a capire il perché di quel gesto compiuto da sua madre. Il video che ritraeva la donna nell'atto dell'abbandono era diventato virale provocando forte indignazione.

Uno screen dal video dell’abbandono
Uno screen dal video dell’abbandono

La donna, incastrata dalla telecamera, è stata denunciata e ora l'associazione E.R.A. Ambiente N.I.T.A. fa sapere che si costituirà parte civile. È la stessa associazione a diffondere una foto della cagnolina insieme a un agente della Polizia Locale di Foggia e dire che chiunque vorrà adottarla potrà rivolgersi a loro.

“Presto giustizia sarà fatta e la nostra associazione E.R.A. Ambiente N.I.T.A. si costituirà parte civile nel processo – si legge nel post -. Alla Polizia Locale di Foggia che, dopo non facili indagini è riuscita a identificare e denunciare la donna, va il nostro ringraziamento per la dedizione e professionalità dimostrata tanto che il presidente della nostra associazione sta predisponendo un elogio da conferire al Comando di Polizia Locale ed agli agenti che hanno seguito le indagini. Adesso Kira sta bene e cerca una casa. Chiunque vorrà adottarla può rivolgersi alla Polizia Locale di Foggia”.

L’episodio era stato denunciato anche dall'Enpa che aveva condiviso il video sui propri canali social spiegando che grazie alle immagini gli agenti della polizia locale di Foggia avevano potuto identificare la donna e a denunciarla per abbandono di animale. “Ci costituiremo parte civile. Il cane, recuperato, è al sicuro”, avevano scritto.

4.813 CONDIVISIONI
Alice Scagni, i genitori chiedono di vedere il figlio in carcere:
Alice Scagni, i genitori chiedono di vedere il figlio in carcere: "Impauriti ma siamo la sua famiglia"
Il padre l'accompagna a scuola e scompare: si cerca ragazza di 13 anni. La famiglia:
Il padre l'accompagna a scuola e scompare: si cerca ragazza di 13 anni. La famiglia: "Torna a casa"
Energia, Romeo (Lega):
Energia, Romeo (Lega): "O si rivedono le sanzioni a Mosca, o serve uno scudo per imprese e famiglie"
721.785 di Marco Billeci
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni