829 CONDIVISIONI
Covid 19
26 Settembre 2020
21:33

La scuola anti-Covid: a Vasto lezioni in spiaggia, sotto l’ombrellone e vista mare

Il primo giorno di scuola a Vasto (Chieti) non si tiene in classe, ma sulla spiaggia: banchi sotto gli ombrelloni e lezioni vista mare. Alla scuola paritaria Madonna dell’Asilo gli alunni sono tornati a lezione dopo sei mesi con nuove modalità causate dal Coronavirus. Un progetto pubblicizzato dal sindaco di Vasto, Francesco Menna.
A cura di Stefano Rizzuti
829 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Un rientro a scuola, dopo più di sei mesi, tutt’altro che tradizionale. Niente classi, ma solo una spiaggia, dei banchi sulla sabbia e tutti sotto l’ombrellone. Il primo giorno di scuola per una decina di alunni della scuola paritaria Madonna dell’Asilo di Vasto (Chieti) si è svolto in riva al mare. Un progetto di didattica a distanza che rientra nel programma ‘InSabbiaMenti, a scuola sotto l’ombrellone’. A raccontare questa iniziativa è il sindaco di Vasto, Francesco Menna, il quale era in spiaggia con gli allievi per questo primo giorno di scuola particolare, con nuove regole e una classe particolare a causa del Coronavirus. “Ho accolto, insieme all’assessore alle Politiche scolastiche Anna Bosco, l’invito del Consorzio Vivere Vasto Marina per il primo appuntamento del progetto che ha coinvolto dieci alunni. Un’iniziativa da ripetere”, scrive su Facebook pubblicando anche le foto delle lezioni in spiaggia.

Come spiegano gli organizzatori quella che viene definita come la “lezione zero” del programma InSabbiaMenti del Consorzio Vivere Vasto Marina è riuscita a raccogliere anche “l’adesione degli stabilimenti balneari e delle strutture di Vasto Marina”. Gli stessi organizzatori spiegano ancora: “Un contributo per garantire agli istituti di Vasto di svolgere le attività didattiche in sicurezza, quando si ha carenze di aule per il rispetto del distanziamento sociale. Le lezioni sono all’aperto, prevalentemente sulla spiaggia, laddove le condizioni meteorologiche lo consentano”. Secondo gli organizzatori questa iniziativa ha ricevuto l’apprezzamento non solo da parte di studenti, insegnanti e genitori, ma anche della ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

829 CONDIVISIONI
31057 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni