Dopo un fine settimana di maltempo con neve e pioggia, che ha provocato anche un morto nel Potentino, anche oggi è una giornata di allerta rossa in diverse regioni del Nord-Est. Ieri l'Italia in diverse zone è andata sott'acqua e i fiumi sono sorvegliati speciali praticamente ovunque, anche a Roma dove le banchine del Tevere sono state chiuse. La protezione civile ha diramato per oggi una allerta rossa in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Provincia Autonoma di Bolzano ed è allerta arancione in altre quattro regioni. La vasta e profonda area depressionaria, con centro d’azione sulla Gran Bretagna, determinerà condizioni di instabilità su gran parte della penisola con precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, specie sui settori tirrenici meridionali. L’avviso prevede dalla tarda mattinata il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata e Calabria, specie sui settori costieri tirrenici. Previsti rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Valanghe, famiglie evacuate in Trentino

A Bolzano il rischio valanghe è marcato di grado quattro su una scala di cinque in tutto il territorio, e in alcune zone di montagna il livello di pericolo è stato portato al grado cinque, il più alto. "A causa del rischio di frane e valanghe provocato dal maltempo di queste ore invito tutti i cittadini ad evitare di dirigersi verso il bellunese", l’appello del governatore del Veneto Luca Zaia, che ha avviato l'iter per la dichiarazione dello stato di crisi per le zone della regione colpite dal maltempo. Nella notte tra domenica e lunedì sei famiglie sono state evacuate a Monclassico, in val di Sole, per pericolo valanghe.

 

Riaperta l'autostrada del Brennero

Intanto è stata riaperta al traffico l’autostrada del Brennero. L'A22 era chiusa da sabato sera per motivi di sicurezza tra Vipiteno e il confine di Stato. Il via libera alla riapertura è arrivato dalla Commissione valanghe. Al Brennero sono caduti circa 90 centimetri di neve. Restano interrotte la strada statale 12 tra Colle Isarco e il confine di Stato e la ferroviaria tra Bronzolo e Brennero.