Sono Angelica Centonze, diciassettenne di Altamura, e Domenico Angelastro, 19enne di Gravina in Puglia, i due ragazzi morti nell'incidente stradale avvenuto martedì sera sulla strada Statale 96 tra Altamura e Gravina, all’altezza dell’ospedale della Murgia. I due giovani fidanzati viaggiavano a bordo di una Fiat 600 che si è scontrata frontalmente con un Suv e che poi ha preso fuoco. Per loro non c’è stato nulla da fare, il conducente del Suv è rimasto ferito: si tratta di un 45enne attualmente ricoverato all’ospedale di Altamura. A quanto si apprende, l'uomo non sarebbe in pericolo di vita.

Il dolore sui social per la coppia di fidanzati – Tanti i messaggi apparsi in queste ore sui social, con tanti amici che ricordano Angelica e Domenico, descritti come due ragazzi che condividevano la passione per i cavalli. “Le nostre comunità di Altamura e Gravina tornano a piangere due vittime della strada. Due giovani incolpevoli strappati alla vita! Non ci sono parole per descrivere questa tragedia ed il dolore immenso che ha arrecato. Alle famiglie giunga il mio abbraccio e il mio cordoglio, a nome di tutta la comunità altamurana”, il messaggio su Facebook della sindaca di Altamura Rosa Melodia.

Indagini sulla dinamica dell'incidente – Sulla dinamica del tragico incidente indaga la Polizia locale, coordinata dalla Procura di Bari. Sul posto dopo lo schianto frontale sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri, un'ambulanza del 118 e gli agenti della Polizia locale di Altamura. Le salme dei due giovani fidanzati, carbonizzate, si trovano nell'istituto di medicina legale del Policlinico di Bari per il riconoscimento. La pm di turno, Silvia Curione, nei prossimi giorni affiderà l'incarico per l'autopsia al professor Francesco Introna. Gli accertamenti medico-legali dovranno stabilire se il decesso della 17enne e del 20enne sia stato causato dall'impatto o dal successivo incendio scoppiato dopo lo schianto. Saranno eseguiti anche esami tossicologici.