Immagine rilasciata dai carabinieri.
in foto: Immagine rilasciata dai carabinieri.

Ha preso la macchina della sua mamma, ha caricato 7 amici, 6 ragazzi e una ragazza, tutti suoi compagni di classe, per fare un giro, ma ha perso il controllo della vettura ed è andato a schiantarsi contro un palo della luce. Tragedia a San Daniele, in provincia di Udine, in Friuli, dove ieri sera il 16enne Daniele Burelli, di Fagagna, è stato il protagonista di una bravata che gli è risultata fatale. È successo nella notte tra sabato 16 e domenica 17 novembre poco dopo l'1.50. Una Opel Corsa, in cui stavano viaggiando gli otto minorenni, è uscita di strada sulla provinciale 5 tra Rodeano e San Daniele del Friuli e si è capottata dopo aver abbattuto un palo della luce e un cartello stradale. Ad avere la peggio è stato proprio l'adolescente alla guida, deceduto per le lesioni riportate. Feriti in maniera non grave gli altri passeggeri della macchina, che sono stati trasportati in ospedale ma la maggior parte di loro è già stata dimessa con prognosi dagli otto ai venti giorni.

Con molta probabilità due erano seduti davanti, quattro sui sedili posteriori e due avevano trovato posto nel bagagliaio. Poco prima dell'incidente uno di loro ha girato un breve video in cui si vedono gli altri ragazzi ridere e scherzare pubblicato poi su Instagram. Daniele aveva sottratto di nascosto la macchina alla mamma e si era messo alla guida nonostante il maltempo che si stava abbattendo su tutta la zona. La donna si è accorta che la sua auto era sparita dal garage e ha iniziato a cercare il figlio. È arrivata sul luogo dell'incidente precedendo di poco le forze dell'ordine. Sul posto si sono precipitati i carabinieri di San Daniele, che stanno svolgendo tutti gli accertamenti per ricostruire la dinamica dell'incidente, e del Norm di Tolmezzo e i vigili del fuoco di Gemona supportati dai colleghi di Spilimbergo.