18 Novembre 2022
09:23

Imprenditore morto a Dubai, fidanzata indagata per omicidio si difende: “Non c’è stata nessuna lite”

La fidanzata di Marco Mazzeschi, l’imprenditore aretino morto a Dubai il 30 ottobre, ha negato ogni accusa e smentito di aver avuto un ruolo determinante nel decesso dell’uomo.
A cura di Davide Falcioni

La fidanzata di Marco Mazzeschi, l'imprenditore aretino morto a Dubai il 30 ottobre, nega ogni accusa e smentisce di aver avuto un ruolo determinante nel decesso dell'uomo. Dopo una denuncia presentata in Procura dai familiari di Mazzeschi, la donna risulta indagata con l'accusa di omicidio preterintenzionale.

L'ipotesi sulla quale andrà fatta luce è quella di una lite finita in tragedia. La donna avrebbe spinto il compagno durante una colluttazione provocandone la morte accidentale, sebbene si tratti al momento solo di una tesi non sostenuta da nessuna prova concreta.

Lei, nel frattempo, ha confermato di aver ricevuto un avviso di garanzia per ora volto solo a farle nominare un perito di parte nell'esame medico legale. La donna è stata anche sentita dal pubblico ministero (ma l'iniziativa sarebbe stata sua, per chiarire) e davanti al magistrato ha negati con forza lo scontro col fidanzato

"Non c'è stata nessuna lite e nessuna colluttazione", ha dichiarato la compagna di Mazzeschi. "L'ho trovato morto alle tre di notte quando sono scesa al piano di sotto per bere". Come mai, dunque, i parenti dell'uomo hanno presentato un esposto? Quali elementi hanno per sospettare di lei? "Non so spiegarmelo. I rapporti finché Marco era vivo erano ottimi. E anche dopo, la mamma di lui ha mandato un sms a mia madre: lei non c'entra. Non vorrei che ci fosse di mezzo una questione di eredità. Ma io non voglio niente, volevo solo lui".

Chi era Marco Mazzeschi

Grande appassionato di cinema, laureato al Dams di Bologna, Marco Mazzeschi si era dedicato anche al giornalismo collaborando nei primi anni 2000 con la testata ArezzoNotizie, per la quale aveva scritto di sport, in particolare dell'Arezzo. Uomo dotato di grande creatività, negli anni scorsi aveva anche creato un brand, "OminoPiegato", con il quale griffava una linea di abbigliamento giovanile.

San Giovanni Rotondo, litiga con un coetaneo in strada, poi gli spara: 23enne gravissimo
San Giovanni Rotondo, litiga con un coetaneo in strada, poi gli spara: 23enne gravissimo
Il caso di Rosa Bechere, scomparsa a Olbia: indagati per il presunto omicidio una coppia di vicini
Il caso di Rosa Bechere, scomparsa a Olbia: indagati per il presunto omicidio una coppia di vicini
“Con noi la vita è stata ingiusta”: la lettera della fidanzata di Davide, ucciso mentre era a caccia
“Con noi la vita è stata ingiusta”: la lettera della fidanzata di Davide, ucciso mentre era a caccia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni