"Quando vedo la spiaggia tutta sporca e piena di erbacce e altro sto male e non posso fare  a meno di intervenire", è riassunta in questa semplice la frase la filosofia di vita Beniamino Moro, bagnino da una vita per passione oltre che per professione. A 67 anni di età, infatti, l'uomo continua a prendersi cura del suo tratto di spiaggia sul lungomare di Jeoslo, nella città metropolitana di Venezia, sia d'estate che d'inverno. Beniamino in effetti è l'unico che tiene aperto e curato lo stabilimento balneare anche nella stagione invernale dove ovviamente di turisti che vogliono fare il bagno non se ne trovano affatto. A spingerlo è un amore incondizionato per la spiaggia che lo porta ai presentarsi ogni giorno ai bagni per tenerli puliti  e presentabili in una sorta di personale stagione balneare non stop.

Del resto Moro, classe 1950, fa questo mestiere da una intera vita: ben 38 anni come bagnino. "D’estate ovviamente  c’è molto lavoro, ma anche negli altri periodi dell’anno, se uno vuole, c’è sempre da fare, anche se non ci sono i turisti" ha spiegato Beniamino. "Dovrebbe essere un esempio per gli altri consorzi", ha spiegato al quotidiano locale "La Nuova Venezia"  il blogger Jesolano Claudio Vianelo che per prima ha parlato di lui e della sua storia, concludendo: "Beniamino, potremmo essere un eroe dei nostri tempi, una persona che andrebbe premiata. Dobbiamo ringraziarlo a differenza di chi la nostra spiaggia se le ricorda solo quando gli serve".