Gwangju, la sesta città più grande della Corea del Sud e sede dei Campionati mondiali di nuoto, è stata il teatro di un grave incidente accaduto nelle scorse ore al ‘Coyote Ugly': un noto night club della città, situato vicino alla zona dove risiedono gli atleti. Come annunciato dalla polizia locale, intorno alle 2,30 del mattino, due uomini sudcoreani di 27 e 38 anni sono morti dopo il crollo di un mezzanino che ha ceduto per il troppo peso. Al momento del crollo, pare ci fossero almeno 100 persone sulla balconata. "Un balcone interno è crollato in una discoteca a Gwangju, uccidendo due persone, i due morti non hanno alcun legame con i campionati di nuoto", ha successivamente spiegato un funzionario della polizia locale.

Il racconto di un testimone

Tra le persone ferite, sedici in tutto, ci sarebbero dieci stranieri di cui otto atleti impegnati nella competizione iridata. Al momento dell'incidente, nel locale sarebbero state presenti più di 400 persone. Molti gli atleti che avevano deciso di passare al ‘Coyoye Ugly' una serata di divertimento. Tra i feriti anche un giocatore di pallanuoto statunitense, già dimesso dall'ospedale dopo le cure, e una tuffatrice americana che avrebbe invece riportato ferite tali da rimanere ricoverata in attesa di intervento chirurgico. "I nostri atleti stavano festeggiando il titolo mondiale delle ragazze della pallanuoto quando il pavimento ha ceduto – ha spiegato ai media locali, l'allenatore americano Christopher Ramsey – E' stata una tragedia terribile. I nostri pensieri vanno alle vittime e alle loro famiglie". In una nota pubblicata sul sito ufficiale, la Federazione Internazionale di Nuoto ha voluto esprimere il suo cordoglio per le vittime e ha spiegato che "sta monitorando la situazione e attiverà tutte le misure per garantire assistenza medica a tutte le vittime dell'incidente".

Ferite due pallanuotiste Usa: festeggiavano vittoria Mondiale

Tra i feriti nel crollo sono emersi anche i nomi di due giocatrici di pallanuoto della nazionale degli Stati Uniti. Le due sono rimaste coinvolte dopo aver vinto il titolo mondiale. Si trovano nel locale con altre compagne di squadra per festeggiare il trionfo. Kaleigh Gilchrist è stata operata per una profonda ferita ad una gamba mentre la giocatrice Paige Hauschild ha subito solo ferite lievi. A dare aggiornamenti sulle condizioni delle due atlete è stato Greg Mescall, direttore della comunicazione della Federazione pallanuoto Usa. Anche due pallanuotisti americani, Johnny Hooper e Ben Hallock, sono rimasti feriti.

La Federnuoto italiana: nessun atleta coinvolto

A differenza di quanto diffuso dei media stranieri, nessun atleta italiano è rimasto coinvolto nel crollo. A confermare la notizia è la Federnuoto italiana. In una nota viene smentita la notizia del ferimento di atleti italiani nell’incidente. "Nell’elenco dei feriti divulgato da un’agenzia coreana risulta il nome di Giulia Viacava. Si tratta di una infermiera intervenuta al pronto soccorso del villaggio per aiutare la pallanotista americana ferita alla gamba".