“Verità e giustizia per Giulio Regeni, sempre, anche oggi 15 gennaio, avresti compiuto 32 anni ma c’è chi ti ha rubato la vita!”. Lo scrive Paola Deffendi, la mamma del ricercatore friulano ucciso ormai quattro anni fa al Cairo, in Egitto, dove si trovava per motivi di studio. Oggi Giulio avrebbe compiuto gli anni e la madre, tramite i suoi profili Twitter e Facebook, ha voluto ricordare l’anniversario e chiedere, ancora una volta, che sia fatta luce sul brutale delitto del giovane italiano. “Ci sono persone che non rispettano la vita degli altri, non rispettano i diritti umani…e tu lo sai molto bene, purtroppo”, si legge nel triste messaggio della mamma affidato a Facebook.

Le ultime notizie sul caso di Giulio Regeni – Intanto, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha sottolineato la ripartenza del dialogo tra i magistrati italiani e quelli egiziani sul caso della morte di Giulio Regeni. “Con Al-Sisi abbiamo parlato del caso Regeni”, ha confermato ieri Conte dall’Egitto ricordando, oltre al compleanno del giovane, che tra qualche giorno ricorrerà anche il quarto anniversario della sua scomparsa. Conte ha quindi rivolto un pensiero ai familiari di Giulio: “Oggi al Cairo ci sono carabinieri e polizia e si fermeranno anche domani: l’importante è che la collaborazione riprenda. Al-Sisi mi ha rassicurato che la collaborazione da parte loro sarà massima”, ha detto il premier italiano che ha auspicato un rilancio della collaborazione investigativa e giudiziaria chiedendo che le indagini possano portare a un processo in grado di accertare la verità su Regeni.