Sono state ritrovate le due sorelle che si erano allontanate venerdì scorso da una comunità di Giovinazzo. A darne notizia il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma. A quanto si apprende, le due ragazzine – Melania e Simona, di 12 e 14 anni – erano nascoste sotto i sedili di un treno che percorreva la tratta Giovinazzo-Molfetta. A trovarle i carabinieri che, sospettando fossero a bordo, hanno fatto fermare il treno per un controllo trovando così le due ragazzine. “Con grande gioia condivido con voi la notizia del ritrovamento delle due sorelle Sigrisi scomparse da venerdì scorso dalla comunità di Giovinazzo dove risiedevano. Un ringraziamento speciale alle nostre forze dell’ordine della Stazione dei Carabinieri di Giovinazzo che, sotto la guida del comandante Ruggiero Filannino, hanno nuovamente dimostrato grande abnegazione, umanità e professionalità”, ha scritto sul suo profilo Facebook questa mattina il sindaco Tommaso Depalma, allegando anche una foto delle due sorelline.

Nessuno aveva notizie delle due sorelle minorenni da venerdì scorso – Le due minorenni si erano allontanate venerdì 9 aprile dalla comunità educativa "Legami e Talenti” di Giovinazzo in cui si trovavano da circa sette mesi. I responsabili della comunità avevano denunciato il caso ai carabinieri come un allontanamento volontario. L’avvocato della nonna paterna delle ragazzine, affidataria delle stesse per circa dieci anni, all’Ansa aveva detto che le sorelline potevano essersi allontanate dalla struttura a bordo di un’auto con una persona conosciuta attraverso i social. I carabinieri, aveva aggiunto il legale, avevano attivato la procedura per la ricerca delle persone scomparse, presso la prefettura di Bari.