194 CONDIVISIONI
26 Gennaio 2022
15:51

Giallo a Venezia, cadavere affiora dalle acque del Lido: è di un 32enne, indagini in corso

Il corpo di un uomo di 32 anni è riaffiorato questa mattina dalle acque del Lido di Venezia. A notarlo sono stati alcuni passanti. Indagini in corso per ricostruire la dinamica di quanto successo.
A cura di Ida Artiaco
194 CONDIVISIONI

Giallo a Venezia, dove questa mattina il cadavere di un uomo è affiorato dalle acque del Lido. Si tratterebbe di un 32enne del posto, Nicola Lazzaro, nato a Mirano ma residente a Marghera. Erano circa le 8:30 di oggi quando il corpo sarebbe stato avvistato lungo il corso d’acqua che scorre parallelo tra via Rovigno e via Cipro, poco distante dalla zona del supermercato Prix. Tra i primi a dare la notizia sono stati alcuni utenti del gruppo Facebook "Insieme per il Lido di Venezia e Pellestrina" che passeggiando in zona si sono accorti che c'era qualcosa che non andava.

I vigili del fuoco intervenuti con il nucleo sommozzatori il personale del distaccamento del Lido, un’autopompa lagunare della sede centrale, hanno recuperato il corpo, che è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le forze dell’ordine stanno infatti cercando di ricostruire quanto successo, in particolare quanto tempo sia rimasto in acqua analizzando le condizioni del corpo per scoprirne le cause del decesso. Sono in corso una serie di accertamenti per capire anche se si tratti di una morte naturale o meno. Stando alle prime analisi sulla salma, tuttavia, non sarebbero stati riscontrati segni di violenza.

Non è la prima volta che si verifica in zona Lido un episodio del genere. Lo scorso giugno era stato trovato cadavere sulla spiaggia davanti all'hotel Excelsior un settantenne abitante nell'isola, che si era recato nei pressi degli di scogli per raccogliere mitili. In quel caso si trattò tuttavia di malore, che lo avrebbe fatto cadere in acqua, e la corrente ne ha portato il corpo davanti ai vicini stabilimenti balneari.

194 CONDIVISIONI
Elena del Pozzo era svestita, spunta l’ipotesi di una messinscena della mamma per simulare un abuso
Elena del Pozzo era svestita, spunta l’ipotesi di una messinscena della mamma per simulare un abuso
Non sappiamo ancora cosa è successo a Liliana Resinovich: per questo le indagini devono continuare
Non sappiamo ancora cosa è successo a Liliana Resinovich: per questo le indagini devono continuare
Modena: uomo uccide la moglie e la figlia di lei. Oggi era prevista l'udienza di separazione
Modena: uomo uccide la moglie e la figlia di lei. Oggi era prevista l'udienza di separazione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni