Caos a Genova, dove la zona di Staglieno è stata letteralmente inondata d'acqua dopo lo scoppio di una tubatura. Via Parenzo è rimasta allagata, con conseguenti forti disagi al traffico. È successo oggi, martedì 8 ottobre. Il guasto si è verificato poco dopo le 9: la potenza dell'acqua è stata tale da sollevare di fatto il manto stradale, e nel giro di pochi minuti la strada è diventata completamente inagibile. La polizia locale, sul posto, si è vista costretta a chiudere anche ponte Campanella. "Sta uscendo acqua da tutte le parti. La perdita è proprio al centro dell'incrocio. I mezzi passano in direzione monte mentre sono fermi in direzione mare" ha spiegato un commerciante della zona subito dopo la rottura alla stampa locale.

Per questo, la circolazione è andata in tilt, con decine di mezzi bloccati in strada. La viabilità è stata modificata anche per chi proviene da corso De Stefanis, deviato su via Mandoli, via Bobbio e ponte Angeli del Fango, e per chi arriva da Staglieno, costretto a passare sull'altra sponda, da ponte Monteverde. Sul posto sono presenti i tecnici di Mediterranea Acque per riportare la situazione sotto controllo, anche perché si sono verificati diversi problemi anche alla fornitura di acqua in diversi quartieri del capoluogo ligure, in particolare in quello di Marassi. In alcune aree è stato necessario sospenderla del tutto, in particolare in corso Sardegna, dal civico 151 a salire sino a piazzale Parenzo; nella parte bassa di via Montaldo; in via Mogadiscio e in via Toti. Al momento, tuttavia, non si hanno previsioni sui tempi di riparazione della conduttura, anche se alcuni parlano di "tarda serata"e dunque del ripristino delle normali condizioni di viabilità.