12 Ottobre 2017
16:58

Genova, 38 arresti e 2,5 chili di cocaina sequestrata. Sgominato cartello senegalese

Duro colpo per le piazze di spaccio nel centro storico di Genova. La maxi retata delle forze dell’ordine ha portato all’arresto dei capizona quasi tutti senegalesi. Sequestrati oltre due chili di cocaina.

Si è conclusa all'alba l'operazione ‘Vicoli bui', maxi retata ai danni dello spaccio senegalese, organizzatosi in un vero cartello della droga, nel centro storico di Genova. I carabinieri del comando provinciale di Genova, con l'aiuto di 200 militari e 4 cani hanno sgominato il cartello africano che operava sul territorio ligure. L'inchiesta, coordinata dalle procure di Genova e Torino, ha portato all'arresto di 38 persone, quasi tutte senegalesi, ma con residenza a Genova. Sono accusati di traffico internazionale di sostanza stupefacente, detenzione e spaccio.

I fermi sono stati eseguiti fra la zona di Prè, la Maddalena e via del Campo, ma anche a Sampierdarena, da sempre considerate le zone dello spaccio di cocaina e crack.  Nelle indagini i carabinieri hanno scoperto uno strano particolare: i malviventi per evitare arresti o sequestri si rivolgevo a dei ‘santoni' in Senegal chiedendo loro l'esecuzione di alcuni riti propiziatori o la fornitura di acqua benedetta, che avrebbe dovuto renderli invisibili.

Determinanti nelle indagini le intercettazioni telefoniche che hanno permesso di capire il linguaggio usato dalle sentinelle per avvisare l'arrivo dei carabinieri (blu in divisa, nudi in borghese). Secondo gli inquirenti i senegalesi detenevano l'85% dello spaccio del centro storico di Genova. Un duro colpo inferto alla criminalità ligure come sottolineato dalla ministra della Difesa, la genovese Roberta Pinotti. ‘I risultati dell’operazione antidroga svolta dai carabinieri di Genova questa mattina dimostrano ancora una volta quanto sia importante la presenza dei nostri carabinieri sul territorio'.

A lei si aggiunge il sostituto procuratore Emilio Gatti. ‘Dall’enorme mole di intercettazioni abbiamo potuto intuire la portata dello spaccio di questa organizzazione.  Un’attività frequentissima, quasi frenetica, che vedeva i singoli pusher rifornire i clienti una dose alla volta, approfittando dei nascondigli che custodivano la droga per portare a termine decine di transazioni ogni notte'

Si chiude cosi l'indagine avviata nel 2004 e che aveva già portato all'arresto di 28 persone e al sequestro di 2,5 chilogrammi di cocaina e 35 mila euro in contanti. Le operazioni sono stati coordinate dal comandante provinciale, il colonnello Riccardo Sciuto, che ha assistito ad alcune perquisizioni.

Genova, sequestrati al porto macchinari per bossoli diretti in Etiopia
Genova, sequestrati al porto macchinari per bossoli diretti in Etiopia
558 di Cronaca
Sequestrati al porto di Genova macchinari per fabbricare armi diretti in Etiopia
Sequestrati al porto di Genova macchinari per fabbricare armi diretti in Etiopia
Nessuno sapeva fosse malata, crisi di ipertermia maligna durante l’anestesia: bimba di 6 anni salvata
Nessuno sapeva fosse malata, crisi di ipertermia maligna durante l’anestesia: bimba di 6 anni salvata
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni