Screen dal Quotidiano di Puglia.
in foto: Screen dal Quotidiano di Puglia.

Ha riempito un furgone bianco di giochi, cibo e vestiti e li ha donati ai ragazzi dell'Ufficio Migrantes di Lecce, che non potevano credere ai loro occhi. Andrea Tondo, vicesovrintendente della polizia, e Ablaye Seye, vicepresidente di origine senegalese dell'associazione Teranga e che da anni si occupa di stranieri sul territorio provinciale, hanno realizzato insieme questa gara di solidarietà, il cui ultimo atto si è svolto ieri, martedì 14 gennaio. Una notizia che in breve ha fatto il giro della città e del web. "Grazie. Perché Andrea Tondo non lo fa solo per i senegalesi ma per tutti gli stranieri del posto. Come Babbo Natale a dicembre ci ha portato le cose che servivano. E lui, oltre alle parole, ci ha portato i fatti", ha scritto poco prima delle festività natalizie Ablaye in una lettera indirizzata al Questore Andrea Valentino.

Eppure entrambi non sono nuovi a iniziative del genere. Tondo da 15 anni, da quando ancora era in servizio a Milano e assisteva i senzatetto di Piazza Carboni, aiuta le persone in difficoltà che incontra durante il suo lavoro, come racconta il Quotidiano di Puglia. Tra queste, c'era anche Ablaye. Il loro è stato un incontro causale che si è poi trasformato in un rapporto di amicizia che dura ormai da tempo. L'agente ha anche scritto un libro, intitolato "Ritrovarsi Fratelli", dedicato ai temi dell'accoglienza e della solidarietà. "Quella di noi poliziotti è una profonda sensibilità che deriva dal doverci confrontare ogni giorno con i disagi sociali", ha detto a Repubblica Andrea Tondo. "Questa iniziativa ci dimostra come una richiesta di aiuto e di solidarietà possa avere una risposta meravigliosa grazie alla generosità di chi ha deciso di donare questo materiale che oggi ha riempito tutte le stanze dell’Ufficio Migrantes – ha detto Silvia Maglietta, assessore ai Servizi Sociali del comune di Lecce -. Faccio appello a chiunque vorrà venire a donare".