In provincia di Frosinone una bambina è stata azzannata alla testa e all'orecchio da un cane. La piccola è stata trasferita a Roma in elicottero. I morsi hanno infatti provocato ferite talmente profonde che il personale dell'Aires 118 che era intervenuto sul posto si è visto costretto a chiedere immediatamente l'invio di una eliambulanza. L'incidente si sarebbe verificato poco dopo le 19 in località Tre Ponti nella frazione di Chiaiamari nel comune di Monte San Giovanni Campano in provincia di Frosinone. Sul posto i carabinieri della compagnia di Sora.

Appena un mese fa un episodio simile anche a Parma: un bambino di soli 2 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere stato azzannato al volto dal cane di famiglia. Mentre facevano la consueta passeggiata serale prima di andare a dormire, il cane aveva attaccato il bambino mentre giocavano. Il piccolo è stato ricoverato nel reparto maxillo-facciale in grave condizioni. Il bambino perdeva molto sangue, ma il suo quadro clinico era poi migliorato durante la notte. La prognosi era di circa un mese. Dalle prime ricostruzioni è possibile che un gesto brusco abbia fatto sentire in pericolo l'animale, che ha quindi attaccato.

A fine luglio negli Stati Uniti, invece, una bambina di appena 15 mesi è morta attaccata dal pitbull di famiglia. La piccola era nel giardino dei nonni, quando il cane l'ha aggredita azzannandola. Non c'è stato nulla da fare per la bambina: le ferite erano talmente profonde da risultare fatali. Anche se è stata trasferita tempestivamente in ospedale, è deceduta poco dopo. "È difficile dire perché anche un cane di famiglia possa improvvisamente scatenarsi in questo modo", aveva commentato il capo della polizia locale.