Ha forzato la finestra dell'abitazione dell'ex fidanzata per introdursi all'interno dell'appartamento. La giovane non ha potuto fare ritorno nella sua casa di Oregina, a Genova, a causa della presenza abusiva dell'ex fidanzato. L'uomo aveva scavalcato la recinzione del giardino e aveva rotto la tapparella per poi forzare la finestra. Per cacciare l'ex fidanzato dall'appartamento è stata chiamata la pattuglia delle forze dell'ordine locali. Il giovane di 29 anni era in procinto di andarsi a fare una doccia quando ha aperto la porta alle forze dell'ordine.

Davanti agli agenti ha sostenuto di avere diritto di abitare in quell'appartamento poiché di proprietà dell'ex fidanzata. Nei suoi confronti vi era un ammonimento del questore per violenza domestica nei confronti della partner durante la relazione ormai finita. Per questo motivo, il 29enne è stato prelevato e portato in questura. Davanti alle forze dell'ordine ha dovuto rispondere di atti persecutori e violazione di domicilio. Contro di lui anche un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Genova per 3 anni.

Sotto shock l'ex fidanzata, da tempo perseguitata dai comportamenti invasivi e violenti dell'ex fidanzato. L'irruzione nell'appartamento è stata l'ultima di una serie di azioni mirate a svilirla, incapace di accettare la fine della loro storia d'amore voluta dalla ragazza. La donna aveva deciso di interrompere quella relazione a causa della violenza esercitata dall'ex fidanzato. per questo motivo l'uomo era stato ammonito per violenza domestica e per atti persecutori. Nonostante questo, però, aveva continuato ad esercitare violenza psicologica sull'ex compagna. La ragazza, spaventata dall'intrusione, aveva deciso di chiamare le forze dell'ordine senza provare a introdursi in casa, sicura di quanto avrebbe trovato una volta sulla porta.