4.214 CONDIVISIONI
22 Settembre 2022
12:28

Due forti scosse di terremoto oggi tra Marche e Abruzzo, epicentro vicino Ascoli. Sisma anche a Teramo

Due forti scosse di terremoto nelle Marche. Magnitudo stimata fino a 4,1. Il sisma avvertito anche a Teramo, in Abruzzo.
A cura di Davide Falcioni
4.214 CONDIVISIONI

Una forte scossa di terremoto è stata registrata alle 12.24 di oggi giovedì 22 settembre, nelle Marche. La magnitudo, secondo quanto comunicato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è di 4,1. Una seconda scossa, poco più lieve, è stata registrata pochi secondi dopo: sempre secondo l'Ingv alle 12,25 la terra ha tremato di nuovo con magnitudo tra 3.6. L'epicentro a 4 chilometri da Folignano (AP), la prima scossa registrata a una profondità di 24 chilometri, la seconda a una profondità di 10 chilometri.

Alle 12:35 un terremoto è stato registrato anche in Abruzzo: la scossa a 3 km da Civitella del Tronto, nella provincia di Teramo.

Tante le segnalazioni sui social in questi minuti. La scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione, sia nelle Marche che nel vicino Abruzzo. Con un tweet il Dipartimento di Protezione Civile ha comunicato che dalle prime verifiche effettuate non risultano danni a cose o persone. Un elicottero sorvolerà tra poco la zona per una verifica della situazione dall'alto.

"Fortissima scossa di terremoto avvertita ad Ascoli Piceno" si legge su Twitter. "Nelle Marche già inginocchiate dall'acqua, è stata avvertita una scossa di terremoto poco fa", ha scritto un altro. Le scosse di terremoto sono state avvertite anche in alcune zone dell'Abruzzo, segnalazioni arrivano dalla provincia di Teramo. "Bella botta qui a Martinsicuro, costa Nord dell'Abruzzo! Paura ma nulla di preoccupante", ha scritto un utente.

Ad Ascoli Piceno la gente è uscita in strada avvertite le scosse di terremoto. Sono uscite anche alcun scolaresche. Gli studenti delle scuole superiori sono stati mandati a casa, anche perché l'orario scolastico era quasi terminato. Per gli alunni delle elementari sono stati chiamati i genitori.

Folignano, Civitella del Tronto, Ascoli Piceno, Maltignano, Campli, Sant’Egidio alla Vibrata i comuni tra le province di Ascoli Piceno e Teramo entro i dieci chilometri dall’epicentro. “È una zona ad alta sismicità, come abbiamo ormai imparato, impossibile prevedere ulteriori repliche”, hanno spiegato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a Fanpage.it.

"Le scosse di terremoto sono state avvertite distintamente anche nel teramano", ha annunciato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. "Ho chiamato il prefetto Massimo Zanni e il sindaco Gianguido D'Alberto, per sincerarmi di quanto accaduto – ha aggiunto Marsilio – Insieme al direttore dell'Agenzia di protezione civile, Mauro Casinghini, sono in contatto con tutti i sindaci del territorio teramano al confine con le Marche epicentro del sisma – ha concluso – La situazione è sotto controllo, al momento non si registrano danni a cose e persone. Come da protocollo gli studenti delle scuole sono stati fatti evacuare per sicurezza".

4.214 CONDIVISIONI
Terremoto Ascoli e Teramo, il professor Tondi:
Terremoto Ascoli e Teramo, il professor Tondi: "Non ci sono grandi faglie, mai scosse distruttive"
Altri due terremoti a Modena e Lucca: scosse di magnitudo 3.8 e 3.2 avvertite dalla popolazione
Altri due terremoti a Modena e Lucca: scosse di magnitudo 3.8 e 3.2 avvertite dalla popolazione
Terremoto a Genova: scossa di magnitudo 4.1 a Bargagli, interrotta linea ferroviaria
Terremoto a Genova: scossa di magnitudo 4.1 a Bargagli, interrotta linea ferroviaria
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni