Sono entrati in un cinema completamente vuoto e si sono dati alla pazza gioia. Erano in sedici, tutti minorenni e hanno completamente devastato il multisala Cineplex di Due Carrare, in provincia di Padova. I ragazzini hanno approfittato della chiusura per via delle restrizioni anti-Covid e hanno reso i corridoi vuoti il loro parco giochi. Sedici ragazzini, solo uno di loro ha 18 anni. Gli altri, maschi e femmine, hanno tutti tra i 14 e i 16 anni. Si sono intrufolati di nascosto per rendere quel cinema il loro "quartier generale".

Lì bevevano, mangiavano le noccioline rubate dai distributori e hanno saccheggiato le casse, mettendo anche a soqquadro gli arredi. Non contenti, però, hanno deciso di lasciare anche segni del loro passaggio che fossero tangibili: scritte e disegni sui muri sono stati fatti con bombolette e con mezzi di fortuna, mentre gli estintori nelle sale sono stati completamente svuotati nei corridoi, con danni di circa 100mila euro. Una somma, questa, che si va ad aggiungere alle già ingenti perdite causate dalla pandemia. I sedici sarebbero tutti delle zone adiacenti il piccolo comune in provincia di Padova, amici da tempo e probabilmente stanchi dell'impossibilità di ritrovarsi in seguito alle restrizioni anti-Coronavirus. Mossi anche dalla possibilità di rendere proprio un luogo come un multisala, hanno deciso di entrare e lo hanno irrimediabilmente danneggiato, causando danni che graveranno quasi sicuramente sulla situazione già critica causata dalle chiusure dei cinema e dei teatri.

I carabinieri hanno individuato il maxi gruppo di sedici persone (praticamente una classe) e hanno chiuso le indagini nella giornata di mercoledì 3 marzo. I giovani sono stati denunciati e ora dovranno rispondere di furto aggravato e continuato oltre che di danneggiamento in concorso.