Erika De Nardo si è sposata. A dare la notizia è stato Don Antonio Mazzi nel corso di una intervista per il settimanale “Oggi” in edicola questa settimana. Fu proprio don Mazzi ad accogliere Erika nella comunità “Exodus” di Milano, l'ex diciassettenne killer di Novi Ligure, quando ebbe finito di scontare in carcere. Erika, che qualche anno fa è tornata alla ribalta delle cronache perché denunciava di non trovare lavoro, a causa del suo passato, oggi sembra essersi lasciata tutto alla spalle, tanto da aver trovato la serenità di coppia nel matrimonio.

Il delitto, uno dei più cruenti della storia del crimine italiano, avvenne il 21 febbraio 2001. Erika De Nardo aveva aveva 17 anni, Omar Favaro, il suo fidanzato e complice ne aveva solo uno in più. Insieme tesero un agguato alla madre di Erika, Susy Cassini e la uccisero a coltellate. Stessa sorte toccò al fratellino minore di Erika, Gianluca, che fu proprio lei ad ammazzare nel bagno di casa per poi fingersi lei stessa vittima dell'aggressione di un gruppo di stranieri, una volta interrogata dalla polizia. Ci vollero poche ore perché le forze dell'ordine ricostruissero quanto era realmente accaduto in quella casa e  ottenessero, da Omar, una confessione. I due ragazzi furono giudicati colpevoli di omicidio. Erika, che è stata immediatamente perdonata dal padre, è tornata libera nel 2011. “Erika – ha detto don Mazzi – ha una nuova vita, si è sposata. Ha maturato la giusta consapevolezza sulla tragedia, quella che permette di continuare a vivere. Il padre è stato molto importante in questo percorso”. Anche Omar oggi ha una moglie e un figlio.