Stavano rientrando a casa in bicicletta dopo aver trascorso la serata insieme ad altri coetanei per una festa in un vicino campeggio quando un'auto li ha travolti in pieno lasciandoli privi di sensi sull'asfalto. È la tragedia che nelle scorse ore è costata la vita ad un ragazzino di 17 anni residente a San Rocco, frazione di Cuneo, e il ferimento di un suo amico e coetaneo. La vittima dell'incidente stradale è Francesco Scarmato, studente diciassettenne che da poco di era trasferito con la famiglia da Rosarno a Cuneo. Il dramma si è consumato nella tarda serata di giovedì, verso la mezzanotte, all'altezza  di un incrocio. I due ragazzi pedalando in sella alle loro bici  provenivano da via San Lorenzo e procedevano verso San Rocco Castagnaretta quando una vettura che procedeva dal capoluogo verso Borgo li ha centrati in pieno all'altezza del semaforo.

Per Francesco, che avrebbe compiuto i 18 anni il prossimo 17 agosto, purtroppo non c'è stato nulla da fare. I soccorsi del 118 , allertati dalla stessa donna al volante della vettura coinvolta, hanno provato a rianimarlo a lungo ma alla fine si sono dovuti arrendere e dichiararne il decesso sul posto. Assistito e stabilizzato prima del trasporto in ospedale invece l'amico e coetaneo che è rimasto ferito gravemente nell'impatto ma è ancora in vita. Il giovane è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Santa Croce di Cuneo dove è ricoverato in gravi condizioni ma non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo dell'accaduto anche gli agenti della polizia di Cuneo che hanno effettuato i rilievi del caso. La donna al volante della vettura, una 32enne che si è subito fermata per i soccorsi, stava tornando dal lavoro. È stata subito sottoposta ai test per alcol e droga che sono risultati negativi.