135 CONDIVISIONI
18 Dicembre 2020
12:05

Cuneo, blocco di cemento si stacca da un palazzo: colpita una donna, è in prognosi riservata

Un blocco di cemento e ferro dal peso di alcuni chili si è staccato questa mattina dal cornicione di un palazzo di Cuneo e ha colpito una donna che stava accompagnando a piedi la figlia a scuola. La donna è stata portata all’ospedale Santa Croce per un trauma cranico: è in prognosi riservata. Sul posto vigili del fuoco e polizia municipale.
A cura di Susanna Picone
135 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Un grave incidente si è consumato questa mattina, venerdì 18 dicembre, a Cuneo. Una donna di 43 anni è stata portata in ospedale in gravi condizioni dopo essere stata colpita da un blocco di cemento e ferro, del peso di alcuni chili, che è venuto giù dal cornicione di un palazzo. La donna colpita, residente nella zona in cui è avvenuto l'incidente, stava tranquillamente passeggiando in strada quando è stata ferita dai calcinacci caduti dall'edificio. È stata subito soccorsa e trasportata in ambulanza all'ospedale "Santa Croce" di Cuneo. Secondo le prime informazioni, la passante ha riportato un trauma cranico e ora è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva. La donna, a quanto emerso, stava accompagnando la figlia a scuola – la bimba frequenta le elementari – quando è stata ferita. Era uscita di casa da poco, quando è stata colpita al volto e al petto dal pezzo. La bambina è rimasta illesa.

Sul posto polizia municipale e vigili del fuoco, transennato il palazzo – Il grave incidente è accaduto questa mattina intorno alle 8 tra via Giacosa e via Medaglie d’Oro a Cuneo, non lontano dalla chiesa del Cuore Immacolato. Sono stati i residenti del palazzo da cui si è staccato il blocco a chiamare i soccorsi. Il blocco è caduto da una ventina di metri di altezza prima di colpire la donna e sfiorare la figlia. La quarantenne non ha perso conoscenza, ma era confusa e sotto choc quando è stata soccorsa. Gli agenti della polizia municipale, insieme a una signora, hanno accudito la figlia mentre l'ambulanza portava la madre al Pronto soccorso. La stessa bambina ha poi chiamato il padre con il cellulare. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia municipale per le indagini. Il palazzo teatro dell'incidente è stato transennato per motivi di sicurezza. Sul posto è intervenuto anche l’amministratore dell'edificio.

135 CONDIVISIONI
Giorgio Napolitano è stato operato allo Spallanzani ed è in prognosi riservata
Giorgio Napolitano è stato operato allo Spallanzani ed è in prognosi riservata
A Samantha Migliore "inoculato silicone in quantità impressionante": i risultati dell'autopsia
A Samantha Migliore "inoculato silicone in quantità impressionante": i risultati dell'autopsia
Ucraina, il bombardamento a Odessa ripreso da un'abitazione
Ucraina, il bombardamento a Odessa ripreso da un'abitazione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni