1.775 CONDIVISIONI
Covid 19
7 Marzo 2020
12:06

Primo contagio da Coronavirus a Malta: è una bimba italiana di 12 anni, ricoverata in ospedale

Malta ha il suo primo caso di contagio da coronavirus Covid-19. Ad essere risultata positiva ai test per il nuovo coronavirus è una bambina di 12 anni italiana che vive a Malta. La ragazzina, ora ricoverata, si trovava già in auto-isolamento domiciliare con i propri familiari così come prevedono le norme anti-contagio disposte dalle autorità de La Valletta.
A cura di Antonio Palma
1.775 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Si estende sempre di più il contagio da coronavirus Covid-19 in Europa. In queste ore la notizia che anche Malta ha il suo primo caso di contagio. Come già accaduto in altri Paesi, anche nell’Isola il caso sarebbe collegato al focolaio italiano del contagio. Ad essere risultata positiva ai test per il nuovo coronavirus infatti è una bambina di 12 anni italiana che vive a Malta. La ragazzina si trovava già in auto-isolamento domiciliare con i propri familiari così come prevedono le norme anti-contagio disposte dalle autorità de La Valletta per chi proviene da Paesi a rischio come l’Italia.

Come ha spiegato il ministro della Sanità di Malta, Chris Fearne, dopo la conferma della positività al tampone, la dodicenne è stata trasferita e ricoverata all'interno di un'unità di malattie infettive dell'Ospedale Mater Dei. Secondo quanto ricostruito dal autorità locali, La bimba e la sua famiglia sono tornati a Malta dopo una vacanza nel nord Italia martedì scorso con un volo da Roma. Durante la quarantena la bambina ha iniziato a non sentirsi bene e venerdì la sua famiglia ha contattato le autorità sanitarie per spiegare l’accaduto. A questo punto è stata sottoposta a test per COVID-19 che è risultato positivo

Lo stesso ministro maltese ha assicurato che l’intera famiglia non ha avuto altri contatti al ritorno dall’Italia perché si sono tutti messi in quarantena su consiglio delle autorità sanitarie. “I bambini non sono andati a scuola e i genitori non sono andati a lavorare né hanno lasciato la casa" ha dichiarato Fearne. Le autorità stanno ora rintracciando le persone che potrebbero essere state in contatto con la famiglia nelle settimane precedenti.  In queste ore Malta si sta preparando a un possibile aumento di casi con misure straordinarie come trasferimento di pazienti dall’ospedale dove dovrebbero essere accolti i contagiati, acquisto di 32mila maschere e massima sorveglianza da chi proviene da Paesi già contagiati.

1.775 CONDIVISIONI
31057 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni