Sono morti a poche ore di distanza senza nemmeno potersi dire addio. Una delle tante terribili storie dell'emergenza Coronavirus, arriva da Garlasco comune lombardo in provincia di Pavia. Marito e moglie sono deceduti ieri all'ospedale San Matteo di Pavia, senza nemmeno poter contare sull'affetto dei parenti. La figlia della coppia sta lottando a sua volta con il COVID-19 ed è ricoverata in quarantena, mentre il figlio si trova in regime di isolamento in Toscana.

Coronavirus, moglie e marito muoiono in ospedale a poche ore di distanza

Marito e moglie sono deceduti in ospedale a sole 4 ore di distanza a Pavia. I coniugi hanno dovuto seguire negli ultimi giorni, un regime obbligato di quarantena e dopo il ricovero sono stati costretti a restare a distanza. La prima ad ammalarsi, stando al racconto de La Provincia Pavese è stata lei, infermiera 64enne che lavorava in un laboratorio di analisi. La donna, una 64enne in servizio presso alcune case di riposo della zona, è risultata positiva al tampone. Una situazione che ha spinto anche ovviamente i familiari a sottoporsi al test: contagiati anche il marito agricoltore di 66 anni e la figlia. Le condizioni di salute della coppia sono peggiorate giorno dopo giorno, e nel giro di due settimane non c'è stato nulla da fare. Nella giornata di ieri, i coniugi sono morti, a distanza di poche ore l'uno dall'altro.

La figlia della coppia positiva al Coronavirus ricoverata in ospedale

L'uno dunque non ha potuto piangere per la morte dell'altro, con la coppia che non ha potuto contare nemmeno sul "sostegno" dei familiari. Tragedie purtroppo diventate d'attualità ai tempi del Coronavirus. Momenti a di poco difficili per i figli che sono stati costretti ad elaborare il lutto a distanza. La figlia 28enne infatti, è a sua volta ricoverata in ospedale in quarantena, mentre il ragazzo è in isolamento a Toscana dove risiede per motivi di lavoro.

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837