Una 40enne è accusata di abusi sessuali sul figlio di 10 anni e produzione di materiale pedopornografico. Per lei le manette sono scattate il mese scorso nell’ambito di un’operazione antipedofilia e antisatanismo.

La polizia postale di Catania ha arrestato una donna di 40 anni che, stando all’accusa, avrebbe ripetutamente abusato sessualmente del figlio di 10 anni. Si travestiva da suora e, da quanto si apprende, seviziava il piccolo utilizzando anche delle croci. La donna è stata arrestata già il mese scorso ma la notizia è stata diffusa solo poche ore fa per non compromettere le indagini: gli agenti siciliani sotto copertura sono risaliti ai fatti dopo la scoperta di un database pedopornografico con 5 milioni di file. Quello della catanese è un arresto che rientra nell’ambito di un’operazione antipedofilia e antisatanismo. Nei confronti della donna è stata emessa dal gip un’ordinanza di custodia cautelare su richiesta della Procura della Repubblica: si ipotizzano i reati di abusi sessuali su minorenni oltre alla produzione di materiale pedopornografico.