Voleva fare bella figura e magari finire su qualche giornale come un benefattore, invece ha rimediato una denuncia per furto e non pochi guai da risolvere. La Polizia di Frontiera, presso l’aeroporto di Catania, ha infatti denunciato alla Procura della Repubblica di Catania un passeggero in partenza,  C.E. di 24 anni, responsabile del furto di un portafoglio avvenuto con modalità decisamente originali.

Il giovane, infatti,  dopo avere trovato il portafogli smarrito pochi minuti prima da un altro passeggero anch’esso in partenza dall'aeroporto etneo, anziché consegnarlo al personale della sicurezza presente sul posto, se ne è impossessato raggiungendo le toilette in sala partenze e svuotandolo lì del denaro contenuto all’interno, nella convinzione che in quel luogo appartato nessuno l'avrebbe scoperto.

Probabilmente sarebbe anche riuscito a farla franca se il suo ego non avesse preso il sopravvento. Portato a segno il furto, subito dopo essere uscito dalla toilette il 24enne ha infatti inscenato un finto rinvenimento all’interno del bar situato nella stessa sala partenze, consegnando il portafogli, ormai privo delle banconote, a personale dipendente dell’esercizio commerciale che a sua volta ha avvertito la polizia di frontiera; sono bastati pochi minuti di "indagini" agli agenti per scoprire che quell'"atto eroico" messo in scena dal giovane era, per l'appunto, nient'altro che una farsa. È vero, era stato lui a trovare il portafogli smarrito da un passeggero ed era stato sempre lui a riconsegnarlo vuoto, ma non prima di averne prelevato tutte le banconote all'interno. Per questo ha rimediato una denuncia per furto e il tanto ambito articolo di giornale.