Valle d'Aosta dispersi due alpinisti

Questa mattina in val Martello, nella provincia di Bolzano, una valanga si è distaccata a circa 40 metri dalla vetta, nella zona di Punta Livi, a a 3.352 metri di quota. Il fronte di neve era largo 200 metri e lungo 500 e ha investito Karl Gruber, quarantanovenne di Meltina. L'uomo è rimasto sepolto sotto un metro e mezzo di neve. I due compagni di escursione con cui era partito la mattina hanno cercato di liberarlo, e hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Nelle operazioni sono stati impegnati quindici uomini del soccorso alpino di Martello e Laces, i carabinieri, i vigili del fuoco e anche dei cani da ricerca.

All'arrivo dei soccorritori, Karl era incosciente. Gli operatori sanitari l'hanno rianimato, e poi l'hanno trasportato nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Maurizio di Bolzano. Dopo poco tempo dal suo arrivo nella struttura, però, il quarantanovenne è morto. Oggi l'allerta valanghe era stata fissata a grado 3. Sul posto venivano registrati circa venti-trenta centimetri di neve ventata. Solo qualche giorno fa in provincia di Aosta erano morte due persone, a causa di una valanga che si era staccata nei pressi del rifugio Scavarda, in Valgrisenche.