Il Comune di Bologna si è impegnato a trovare una nuova sede al collettivo Xm24 entro il 15 novembre. Questo l'esito dell'incontro in Questura tra l'assessore alla Cultura, Matteo Lepore, e alcuni esponenti del centro sociale che è stato sgomberato questa mattina. Nel verbale di incontro, siglato da Lepore e dalla delegazione di Xm24, si "riconosce l'importanza della progettualità politica, sociale e culturale dello spazio pubblico Xm24" e "ci si impegna a trovare una nuova sede adeguata in cui far ripartire le attività dello spazio quanto prima e non oltre il 15 novembre 2019, a partire dalla valutazione degli immobili precedentemente proposti da Xm24 in data 1° agosto". Dopo oltre 12 ore sul tetto dell'ex mercato di via Fioravanti, in zona Bolognina a Bologna, sono quindi scesi dal tetto gli attivisti di Xm24.

Sgomberato il centro sociale Xm24 a Bologna

Questa mattina è partito a Bologna lo sgombero dello storico centro sociale anarchico Xm24 in via Fioravanti, nel quartiere bolognina alla periferia del capoluogo emiliano, dove si trovava da circa 17 anni. Carabinieri e polizia, aprendo una rete, sono entrati dentro la struttura mentre decine di attivisti si sono asserragliati all'interno. Chiuse alla circolazione le via adiacenti alla struttura. Una ruspa ha abbattuto parte delle barricate mentre centinaia di manifestanti stanno raggiungendo la struttura.

Sgombero dell'Xm24: cosa sta succedendo (VIDEO)

 

Da tempo l'amministrazione comunale aveva intimato al centro sociale di lasciare quest'area occupata per realizzare appartamenti all'interno di un progetto di co-housing. Dalla fine del 2016 per altro è scaduto l’accordo con cui gli attivisti potevano utilizzare i locali in Bolognina. Dopo svariati ultimatum arrivati negli scorsi mesi, l'ultimo è scaduto il 25 luglio ma le due parti non hanno trovato un accordo e questa mattina alle 05:30 sono arrivate le forze dell'ordine in tenuta antisommossa e circa 300 manifestanti, secondo fonti di Fanpage.it, mentre le ruspe hanno cominciato a buttare giù tutto. Altri 50 attivisti sono all'interno. Alcuni di loro sono seduti sul tetto dell'ex mercato ortofrutticolo e sventolano bandiere.

Bologna, Salvini: "Ordine, legalità e democratiche ruspe"

Il consigliere comunale della Lega Umberto Bosco, di passaggio per assistere alle operazioni, è stato fischiato dagli attivisti e si è allontanato, ed anche la consigliera comunale Emily Clancy (coalizione civica) ha raccontato che lei e l’avvocato che rappresenta gli attivisti non sono stati fatti entrare nell’area occupata. "Ora serve un tavolo politico tra istituzioni e attivisti per trovare uno spazio” per il centro sociale", sollecita la consigliera. Ancora nessun commento dal sindaco Virginio Merola. Su Twitter è intervenuto anche il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che ha così commentato quanto sta succedendo a Bologna: "Forze dell’Ordine impegnate fin dall’alba nello sgombero a Bologna del centro sociale XM24. Molto bene, la musica è cambiata: ordine, legalità e democratiche RUSPE!".