15 Maggio 2011
12:49

Arrestato sacerdote accusato di violenza sessuale su minore e spaccio di stupefacenti

Don Riccardo Seppia, parroco di Sestri Ponente, è stato arrestato ieri con l’accusa di violenza sessuale su minore e spaccio di stupefacenti. Dura l’accusa di Angelo Bagnasco, presidente della CEI, che ha rinnovato la sua fiducia verso la magistratura.

Un'altra storia di molestie sessuali ad opera di un prete, quella di Sestri Ponente. I carabinieri dei Nas di Milano stavano indagando su un traffico di stupefacenti, quando sono "inciampati" su un ragazzino di 16 anni che "li ha condotti" a don Riccardo Seppia, 50 anni, sacerdote di Sestri Ponente. Intercettando le telefonate tra il prete e il ragazzo, i carabinieri sono giunti all'amara verità, che ha portato ieri all'arresto di don Seppia. Stando alle indagini, il sacerdote è a stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale su minore e di spaccio di sostanze stupefacenti. Sebbene ad arrestarlo siano stati i carabinieri milanesi dei Nas, in collaborazione col Comando provinciale di Genova, i reati sarebbero stati commessi a Genova.

Le indagini si fonderebbe soltanto su intercettazioni telefoniche dato che nessuna denuncia è stata mai sporta nei confronti del parroco. Nello specifico, a Sestri Ponente, paese d'origine di don Seppia dove l'uomo esercitava, le opinioni sul suo conto sono ambivalenti: una parte della comunità di fedeli, quella più anziana, è persuasa della sua innocenza e dell'autenticità della sua fede, mentre i più giovani ne sottolineano la superficialità e gli atteggiamenti lascivi. A detta dei ragazzi, il prete della Chiesa di Santo Spirito andava in discoteca, aveva frequentazioni strane e nascondeva tendenze omosessuali.

Ad ogni modo, Seppia è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Marassi dove ha trascorso la notte, guardato a vista dalle guardie carcerarie. In giornata è previsto un incontro con un educatore e uno psicologo del carcere: attraverso i due colloqui si tenterà di definire il quadro psicologico dell'uomo e soprattutto di accertare la sua eventuale dipendenza da stupefacenti.  Intanto alla giustizia penale si affianca quella della Chiesa; la Curia di Genova ha predisposto per Don Seppia: "la sospensione da ogni ministero pastorale e da ogni atto sacramentale, nonché la revoca immediata della facoltà di ascoltare le confessioni sacramentali".

Ferma la condanna dell'arcivescovo di Genova e presidente della CEI, il cardinale Angelo Bagnasco. Il suo messaggio è stato letto nel corso di una celebrazione proprio presso la Chiesa di Santo Spirito: "Il cardinale esprime sconcerto e dolore per la gravità di quanto accaduto ed ha piena fiducia nella magistratura; esprime inoltre la sua vicinanza alle famiglie delle vittime e prega per tutti."

"Me lo sono trovato addosso al risveglio": dipendente di un hotel arrestato per violenza sessuale
"Me lo sono trovato addosso al risveglio": dipendente di un hotel arrestato per violenza sessuale
Fa un buco nel preservativo del compagno per restare incinta: condannata a 6 mesi di carcere
Fa un buco nel preservativo del compagno per restare incinta: condannata a 6 mesi di carcere
"Sono un fisioterapista, ti regalo una seduta". Universitaria violentata mentre torna a casa
"Sono un fisioterapista, ti regalo una seduta". Universitaria violentata mentre torna a casa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni