436 CONDIVISIONI
8 Maggio 2021
22:24

Angela Dargenio uccisa dall’ex marito a Torino, la figlia: “Spero mio padre marcisca in galera”

Angela Dargenio, 48 anni, è stata uccisa venerdì a Torino dall’ex marito, Massimo Bianco, guardia giurata di 50 anni. L’uomo la stava aspettando sul pianerottolo di casa. “Marcisca in prigione per il male che ha fatto, che muoia da solo”, le parole di Eleonora, 26 anni, una dei figli della coppia.
A cura di Susanna Picone
436 CONDIVISIONI

Un agguato in piena regola: viene descritto così il femminicidio di ieri a Torino, dove una guardia giurata di 50 anni, Massimo Bianco, ha sparato e ucciso l’ex moglie Angela Dargenio, di due anni più giovane e come lui originaria di Manduria, nel Tarantino. La donna stava rincasando dopo avere fatto la spesa, lui l’ha aspettava sul pianerottolo. Il delitto si è consumato in un condominio di corso Novara 87, nel quartiere Barriera di Milano, periferia nord-ovest di Torino. La vittima, colpita da cinque pallottole a distanza ravvicinata, non ha avuto scampo.

La coppia si era separata da alcuni mesi

Angela Dargenio si era separata da alcuni mesi dall’uomo che l’ha uccisa, ma lui era rimasto a vivere nello stesso palazzo in cui vivevano anche i figli, un ragazzo di 16 anni che stava con la mamma, e una 26enne che abita col compagno e un figlio piccolo di fronte all'alloggio della vittima. Proprio la figlia Eleonora ieri sera è stata ascoltata dagli inquirenti in Questura: "Marcisca in prigione per il male che ha fatto, che muoia da solo", le parole che la giovane ha rivolto ai cronisti che l'aspettavano fuori dagli uffici di corso Vinzaglio. "Se me lo avessero detto che sarebbe finita così non ci avrei mai creduto. Mi sembra di vivere un'altra vita", ha aggiunto la ventiseienne dopo essere stata soccorsa da una ambulanza per un malore.

Interrotto l'interrogatorio della guardia giurata

A quanto si apprende, l’interrogatorio di Massimo Bianco è stato interrotto su richiesta del suo avvocato: l'uomo, frastornato e in lacrime, avrebbe parlato di un altro uomo e anche di discussioni avute con la vittima relative ai soldi per i figli. Parole però molto confuse che hanno spinto l’avvocato a chiedere di interrompere l'interrogatorio. "L'avevo vista dieci minuti prima – intanto ha raccontato un’amica della vittima – l'avevo salutata mentre rientrava a casa con le borse della spesa. Poi ho sentito i colpi di pistola".

436 CONDIVISIONI
Saman Abbas, il padre in un'intercettazione: “Ho ucciso mia figlia”
Saman Abbas, il padre in un'intercettazione: “Ho ucciso mia figlia”
Uomo ucciso a colpi di pistola nel foggiano: convinse il figlio a confessare omicidio
Uomo ucciso a colpi di pistola nel foggiano: convinse il figlio a confessare omicidio
Alluvione Marche, la storia di Adriana:
Alluvione Marche, la storia di Adriana: "Ho perso mio marito e mio figlio, è stato come uno tsunami"
516.083 di Simona Berterame
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni