12 Novembre 2021
17:59

Alluvione a Catania, il sindaco premia Celestino, l’eroe che salvò Daniela dal nubifragio

Un riconoscimento prestigioso per Celestino, il filippino che ha rischiato la propria vita per salvare quella di Daniela durante l’alluvione che travolse la città di Catania.
A cura di Francesco Bunetto

Un Elefantino d'Argento consegnato dal sindaco di Catania Salvo Pogliese per ringraziare Celestino Floralde, il filippino che ha rischiato la sua vita per salvare Daniela durante l'alluvione che travolge la città catanese lo scorso 26 ottobre. Floralde, 45enne giunto a Catania nel 2011, è sposato ed è padre di due figlie. Non si definisce eroe perché non ha esitato un attimo a rischiare la vita e sfidare il fiume in piena in quella via Etnea invasa dall'acqua e dal fango per mettere in sicurezza Daniela Grancagnolo che ha rinnovato la gratitudine nei confronti di Celestino anche all'incontro in municipio.

Quel terribile incubo e il nobile gesto

La scena simbolo dell'alluvione a Catania è l'auto immersa dal fango e dal fiume in piena. La donna bloccata in auto, decide di scendere istintivamente senza rendersi conto di rischiare la vita ed essere trascinata dal fiume di fango. Daniela, si è salvata grazie all'aiuto di Celestino, un ragazzo di origine filippine.  Istintivamente, si vede nel video, la donna apre l'ombrello senza sapere di correre il rischio di cadere ed essere trascinata via dal fiume in piena. Dopo circa 30 minuti, si nota un uomo che mette a repentaglio la sua vita pur di salvare la donna.

"Sono molto contento per questo riconoscimento – ha detto Celestino – mi sento parte integrante della città di Catania. Mi ricordo della signora che era in grave difficoltà – racconta Celestino – le ho dato una mano per uscire dalla macchina perché l'acqua era troppo forte e io ho pensato che la signora non poteva fare tutto da sola. Tante persone mi dicono che sono eroe però io sono e voglio essere solo una semplice persona". "Non finirò mai di ringraziarlo – dice Daniela – gli sarò grata, io, la mia famiglia, i miei amici, tutti grati verso questa persona che non ha pensato per un attimo a sé stesso ma ad una perfetta sconosciuta e questo per me è stato un gesto di grande umanità. Conclude Daniela –  una persona così penso che difficilmente si può trovare e non credo che chiunque l'avrebbe fatto soprattutto per uno sconosciuto".

"Orgogliosi di Celestino, orgogliosi di chi antepone il senso civico a qualunque cosa – ha detto il Sindaco Salvo Pogliese – nessuno dimenticherà le immagini di Celestino Florande che non esita un istante a rischiare la propria vita per salvare una cittadina catanese, Daniela Grancagnolo, in grave difficoltà mentre intorno infuriava la tempesta, con la via Etnea trasformata in un fiume in piena. Celestino – scrive il sindaco – riceve dalle mie mani l’Elefantino d’Argento per il profondo senso di comunità mostrato, per una “catanesità” praticata e non ostentata. Lo consegno a lui, perché lo ricevano, simbolicamente, tutti i Vigili del Fuoco, gli operatori di Protezione Civile, uomini e donne delle Forze dell’Ordine, che in quelle ore si sono prodigati per impedire che un incredibile fenomeno atmosferico si trasformasse in tragedia".

Alluvione di Livorno del 2017: l'ex sindaco Nogarin rinviato a giudizio per omicidio colposo plurimo
Alluvione di Livorno del 2017: l'ex sindaco Nogarin rinviato a giudizio per omicidio colposo plurimo
Ai domiciliari per tentato omicidio uccide il figlio di 7 anni: "Qualcuno ha delle responsabilità"
Ai domiciliari per tentato omicidio uccide il figlio di 7 anni: "Qualcuno ha delle responsabilità"
Incendio in un edificio di New York: 19 vittime tra cui 9 bambini
Incendio in un edificio di New York: 19 vittime tra cui 9 bambini
7 di askanews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni