Ancora un incidente stradale mortale nelle scorse ore nell'Agrigentino, il quarto in appena un mese. Il dramma questa volta sulla strada statale 115, in contrada Piana Scunchipani, nel territorio del comune di Sciacca. Una donna di 68 anni ha perso la vita dopo che l'auto su cui viaggiava si è scontrata frontalmente con un furgoncino che percorreva la strada in senso opposto. La vittima si chiama Tanina Rizzo ed abitava col marito a Campobello di Mazara, nel Trapanese. La donna è morta proprio davanti agli occhi del coniuge, il 72enne D. P.,  che era al volante della loro auto ed è rimasto ferito nell'impatto. La tragedia si è consumata nella mattinata di venerdì, intorno alle 9, lungo un rettifilo nei pressi di un distributore di benzina.

La vettura, una Toyota Yaris, si è scontrata in modo violento contro un furgone rosso della Tim, intrappolando al suo interno la coppia. Per liberare i due coniugi infatti è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco che hanno dovuto tagliare le lamiere contorte della vettura per poter fare intervenire i soccorsi sanitari. Nonostante gli sforzi del personale del 118, però, per la donna non c'è stato nulla da fare. I medici ne hanno dovuto dichiarare i decesso sul posto. La salma è attualmente a disposizione della Magistratura presso l'obitorio di Sciacca.

Stabilizzato e trasportato al pronto soccorso in codice rosso invece il marito della signora. L'uomo è stato ricoverato al vicino ospedale di Sciacca e le sue condizioni sono state giudicate gravi dai medici anche se non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo dell'accaduto anche gli agenti della polizia di stato del commissariato di Sciacca per i rilevi del caso che aiuteranno a stabilire l'esatta dinamica dei fatti. Al momento non si esclude che uno dei mezzi abbia sbandato a causa dell'asfalto bagnato dopo un violento acquazzone.