Orrore nella città di Malchow, nel nord est della Germania, dove un uomo ha preteso che la sua compagna le facesse violentare le figlie di 1 e 4 anni in cambio del matrimonio. A fare la folle richiesta – come spiegato dal Mirror – è stato un trentaquattrenne a cui, paradossalmente, la fidanzata ha risposto affermativamente. E gli abusi, stando a quanto appurato dalla polizia, sarebbero effettivamente avvenuti. L’uomo avrebbe infatti stuprato le bimbe con il beneplacito della compagna, che lo avrebbe lasciato fare indisturbato perché desiderosa di sposarlo a ogni costo.

L'uomo e la donna si erano conosciuti in una chat di incontri e tra i due era esploso un amore decisamente morboso, soprattutto da parte di lei, disposta ad accettare qualsiasi richiesta del compagno, persino quella più assurda e atroce: farle violentare le figlie come condizione per convolare a nozze. Anche a questa richiesta – alla quale, per logica, sarebbe dovuta seguire un'immediata denuncia – la donna ha dato il suo consenso. L’uomo è stato arrestato dalla polizia e condannato a un anno e quattro mesi di reclusione. La donna, al momento, non ha ricevuto una condanna ma rischia l’imputazione per aver fatto da complice al compagno.