58 CONDIVISIONI

Isola di Asinara: le spiagge più belle, cosa vedere e come raggiungerla

L’isola di Asinara in Sardegna fa parte del comune di Porto Torres, in provincia di Sassari. Il suo nome evoca il famoso carcere di massima sicurezza, ma è molto frequentata anche per le sue spiagge e per il Parco nazionale locale.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Giusy Dente
58 CONDIVISIONI
Cala Sabina all'Isola dell'Asinara
Cala Sabina all'Isola dell'Asinara

L'isola di Asinara in Sardegna fa parte del comune di Porto Torres, in provincia di Sassari: è localizzata tra il mar di Sardegna a ovest, il mar di Corsica a nord e l'omonimo golfo a est. Invece a Sud è separata dall'isola Piana da un canale navigabile che offre paesaggi mozzafiato: il Passaggio dei Fornelli. Deve il suo nome agli asinelli albini. Per oltre un secolo è stata in isolamento, per. poi tornare visitabile. La sua fama è legata a luoghi di grande interesse, in particolare il Parco Nazionale dell'Asinara. Ma c'è anche il carcere di massima sicurezza che ha ospitato alcuni tra i brigadisti e mafiosi più pericolosi detenuti al 41bis (tra cui Cutolo e Riina). Sull'isola, precisamente in una casa sul mare a Cala d'Oliva, hanno soggiornato nell'estate del 1985 Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, per studiare il famoso maxiprocesso.

Come arrivare sull'Isola di Asinara

L'isola è raggiungibile via mare con imbarcazioni private o con le barche e i traghetti che partono da località vicine. Nello specifico: partendo da Porto Torres si arriva in circa un'ora e mezza a Cala Reale, mentre partendo da Stintino si arriva in una mezz'oretta a Fornelli. Una volta giunti sull'isola, ci si può spostare a piedi o in bici. C'è un servizio di autobus, ma solo nel periodo estivo.

Cosa vedere sull'Isola di Asinara e perché è famosa

Sull'isola i luoghi da visitare sono Cala Reale (il porto principale), il Palazzo Reale appartenuto ai Savoia (sede del Parco Nazionale dell'Asinara), il Centro di Recupero delle tartarughe marine dell’Asinara (CRTM). L'unico paese dell'Asinara, vero e proprio centro abitatio, è Cala D'Oliva. Nell'area di Fornelli c'è un ex carcere di massima sicurezza ormai abbandonato, chiuso al pubblico dal 2016. Nei pressi sono visibili i ruderi del Castellaccio. Il Parco Nazionale e l'Area Marina Protetta hanno come scopo la conservazione e la tutela della biodiversità, delle risorse ambientali, delle specie animali. Dalla ricerca alla divulgazione scientifica alle visite guidate, le attività sono tante, tutte per valorizzare i beni dell’isola.

Cala d'Oliva nell'isola dell'Asinara
Cala d'Oliva nell'isola dell'Asinara

Le spiagge più belle dell'Asinara

Sono 6 le spiagge più belle dell'isola. Cala D'Arena è caratterizzata dalla presenza di una torre aragonese risalente al 1660. Vicino c'è Cala Trabuccato, una spiaggia circondata dal verde, una fitta macchia mediterranea. Cala Sant'Andrea è un'area di grande interesse naturalistico e può essere visitata solo sotto la supervisione di guide locali. Cala Sabina è una delle poche spiagge dell'isola dove è consentita la balneazione.

Asinara
Asinara

Cala Reale fa da base di partenza per le escursioni alla scoperta dell'isola e dei suoi fondali. Infine ci sono le due spiaggette di Cala D'Oliva (una a sud e una a nord del promontorio), dove attraccano le imbarcazioni provenienti da Stintino e Porto Torres. Intorno a Cala D'Oliva ci sono altre spiaggette suggestive: Punta Sabina, Cala dei Detenuti, Sa Murighessa, Cala Giordano.

58 CONDIVISIONI
Isola di Sant'Antioco in Sardegna: le spiagge, cosa vedere e come raggiungerla
Isola di Sant'Antioco in Sardegna: le spiagge, cosa vedere e come raggiungerla
Isola di San Pietro in Sardegna: le spiagge, cosa vedere e come raggiungerla
Isola di San Pietro in Sardegna: le spiagge, cosa vedere e come raggiungerla
Isola di Caprera: cosa vedere e come raggiungere le spiagge più belle
Isola di Caprera: cosa vedere e come raggiungere le spiagge più belle
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni